i fatti dopo il ragionamento

I palermitani che io odio

Le orde incontrollabili che rendono la mia città invivibile. È la movida senza regole e senza rispetto che posteggia sul prato del Foro italico sradicando i dissuasori, imbratta muri e statue, invade di auto e moto le zone pedonali. Cari genitori, ma voi che ci state a fare? di
1
L'unica rivoluzione che ci manca

La protesta degli studenti a piazza Massimo fra slogan da vecchia lotta di classe e bandiere rosse sbucate da un tempo sconfitto. Cari ragazzi, ma avete pensato alla possibilità di mettervi su una sedia e provare finalmente a studiare? di
17

Ultimi commenti

Gek 21 Ott 22:42 Purtroppo non è una questione di età. Semplicemente hanno perso il treno dell'evoluzione umana… I palermitani che io odio
Max 21 Ott 18:10 Un illuminato. Lui e Ruggero II sono le due figure senza le quali Cefalù non sarebbe quella che è Il barone che vedeva lontano
Quozca 21 Ott 12:22 Guardatevi lo speciale sui ragazzi anni 90 sul corriere, ambientato a Roma, ma quel periodo l'ho… L'unica rivoluzione che ci manca
Alfiere 21 Ott 10:13 Giuliana r., non avrei potuto trovare parole migliori. L'unica rivoluzione che ci manca

Archivio articoli

La statua che parla

La statua che parla

La statua davanti al teatro Politeama transennata da sei mesi. Il restauro promesso dal Comune? Mai iniziato. E i turisti continuano a… di A. Amato
Che noia se non ci fosse la Scilabra

Che noia se non ci fosse la Scilabra

L'Ars non fa assolutamente niente da luglio. La sorte politica dell'assessore alla Formazione, famosa per il "flop day" del piano… di G. Palazzotto
Palermo col Photoshop

Palermo col Photoshop

La visita dell'ispettore Unesco e una città imbellettata per l'occasione. Con le strade libere dalle auto e i cassonetti puliti. Come la… di F. Massaro
Ho visto palermitani felici

Ho visto palermitani felici

Grazie alle "Vie dei tesori", la città riscopre che la cultura non è roba per pochi. E che una volta tanto si può essere felici di… di G. Palazzotto