Prima di Palermo-Cagliari

Quando Tanino Troja segnò
di testa un gol impossibile

Aspettando Palermo-Cagliari, penso che…
1) La prima maglia di calcio della mia vita è stata della squadra sarda. Avevo tre anni, il Cagliari aveva appena vinto lo scudetto e mio padre portò a casa la casacca numero 11 di Gigi Riva. Ero strafelice. A proposito di quel Cagliari, vi giocava Comunardo Niccolai, universalmente riconosciuto come lo specialista degli autogol (6 in campionato, in effetti era un fenomeno).
2) Zamparini contro Cellino, presidenti poco pazienti. Cellino ha prodotto trentadue cambi in panchina in diciannove anni di presidenza del club rossoblu. Zamparini ventitre in nove anni a Palermo. Entrambi in questa stagione hanno mandato a casa i tecnici (Donadoni e Pioli) ancor prima dell’inizio del torneo.
3) Il Palermo senza Pinilla in campo perde forza d’impatto e grinta. Il cileno frequentemente non è in condizione fisica adeguata, ma se sta bene dovrebbe sempre avere un posto da titolare, soprattutto in trasferta.
4) Il bilancio dei rosanero dopo le prime due giornate di campionato con il giovane e inesperto Mangia in panchina è positivo. Nove in pagella per la vittoria con l’Inter e 5 per la sconfitta con l’Atalanta. La media è 7.
5) Palermo-Cagliari significa Tanino Troja, che quarant’anni fa segnò al Barbera contro i sardi un gol pazzesco, sotto la curva sud, colpendo di testa un pallone che viaggiava quasi rasoterra. Come abbia fatto resta ancora uno splendido mistero.
6) Ottobre 2002: con un’amica allo stadio, la sua prima volta. Si gioca Palermo-Cagliari. Varchiamo il primo cancello e nel piazzale antistante scoppia la guerriglia tra ultras, a dieci metri da noi. Un agente spara alcuni colpi di pistola in aria. Durante la partita Lamberto Zauli subisce la frattura di una tibia. La mia amica chiede: “E’ sempre così il calcio?”.
7) Il Cagliari ha anche all’attivo una partecipazione al campionato statunitense, nel ‘67. Giocò al posto dei Chicago Mustangs, adottandone anche la maglia. Allora, le società americane che non ritenevano i loro team competitivi potevano farsi sostituire da una squadra europea.
8)  Zamparini da mesi ha preso l’abitudine di commentare le vicende politiche. L’ultima frecciata a Berlusconi, su Radio2 Rai. Anche in questo caso il presidente rosa pensa agli esoneri. “E’ così rincitrullito e attaccato a quel posto… Tutti vogliamo che se ne vada”.
9) Ci sono due giocatori del Cagliari che vorrei a Palermo. Thiago Ribeiro e Rui Sampaio. Bravi? Non lo so, ma mi piacciono i loro cognomi. Non ho ancora deciso se mi piacerebbe ingaggiare anche Ibarbo.
10) Cagliari capolista dopo le vittorie in casa della Roma e contro il Novara. Si mettano in testa che trattasi di gloria passeggera.

4 commenti

Scrivi un commento
  1. io c’ero quella domenica di dicembre 1969.E’ stata la mia prima partita allo stadio.
    Quarto ginnasio da studente fuorisede…

    calogero il 20/09/2011 alle 12:50
    0    0   
  2. Pinilla dovrebbe stare sempre in campo, altro che trasferta, turn over e similia. Indovinate al posto di chi.. baila che mamma ha fatto i rigatoni.

    Giovanni il 20/09/2011 alle 16:52
    0    0   
  3. Comunque su Berlusconi Zamparini ha ragione

    Alex il 21/09/2011 alle 14:56
    0    0   
  4. ALEX Lo so e lo sa anche Silvio.

    Alessandro Amato il 21/09/2011 alle 16:57
    0    0   

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>