Il ballottaggio

Coraggio, il lungo inverno
ormai sta per finire

Orlando o Ferrandelli? Ecco il giorno del giudizio. Comunque finirà, sarà una liberazione

Ancora un piccolo sforzo, ed è fatta. Mai come stavolta l’espressione “pausa di riflessione” ha avuto un suono tanto rassicurante. Questa campagna elettorale sembra essere cominciata da anni, per quanto è stata travagliata e fitta di accidenti.
Gli accidenti se li sono mandati soprattutto i diversi candidati di centrosinistra, che hanno fiutato da tempo l’odore di decomposizione proveniente da destra, e quindi si sono scannati a lungo per l’eredità dei ruderi di Palermo, che la precedente amministrazione aveva pure, per sfregio, ricoperto di sale.
Dopo essersele date e dette di santa ragione i due candidati superstiti, Orlando e Ferrandelli, da una decina di giorni hanno abbassato la temperatura dello scontro e si sono battuti col fair play che è logico quando le sfumature di colorazione politica sono così labili.
Nel frattempo, però, a Palermo si sono rotte amicizie decennali, e anche i gradi di parentela più prossimi in molti casi sono stati messi a repentaglio. Questo prolungato weekend di silenzio obbligatorio potrebbe servire a riflettere sulla sostanza e guardare anche un po’ oltre la contingenza elettorale: la differenza fra Orlando e Ferrandelli – comunque la si pensi, anche dal punto di vista dei soccombenti di centrodestra – non è tale da oscurare l’unica, vera, grande, addirittura entusiasmante verità: comunque vada a finire, da martedì il lungo inverno di Palermo è destinato a finire.

16 commenti

Scrivi un commento
  1. SI! Il lungo, torbido inverno va a finire.
    Si volta pagina.
    Ambedue i candidati degni di fiducia.
    L’esperienza di Orlando, l’afflato di gio-
    vinezza portatore di regole e di comportamenti
    lineari.
    Una scienza già sperimentata e conosciuta,
    un’altra da scoprire nel prossimo decennio.
    Come finisce non sappiamo fra i due:
    in ogni caso una novazione politica che romperà
    vecchie dinamiche, un passato che non ha futuro
    e che è morto per sempre.
    Temo una forte astensione:speriamo di essere
    smentiti. BUON VOTO, Palermitani!

    salvatorebattaglia il 20/05/2012 alle 05:14
    (0) (0)
  2. Mah! Fine dell’inverno?
    Molto spesso osservando la vita sociale quotidiana dei palermitani, anche dai piccoli gesti che potrebbero sembrare, sbagliando, insignificanti o di poco conto, mi sembra di capire che lo stato attuale (definibile “decadenza generalizzata”, per semplificare; socio-economica-culturale-strutturale) è nella logica del percorso storico e dell’evoluzione della specie (prego di non fraintendere!).
    Qualsiasi forestiero, o palermitano per matrice in stato di ritiro e contemplazione (meglio se di passaggio come un turista forestiero che per il suo stato vuole e deve “cogliere” ogni dettaglio della propria osservazione), che osserva da spettatore lo vede… evito la lunghissima lista di gesti e attitudini quotidiani sintomatici di quanto detto sopra (sull’evoluzione)… anche la gestualità per esprimersi, gli impacci e timidezze, la costruzione del pensiero… preciso che qualsiasi stato non preclude la felicità e la dignità; si parla di caratteristiche e condizione sociale, nel rispetto del tema del post.

    Secondo me con Ferrandelli sindaco (cosa improbabile) Palermo non solo non progredirebbe ma farebbe molti passi indietro.
    Con Orlando sindaco certamente migliorerà l’immagine della città e forse il “decoro” (se questo migliorasse il flusso turistico sarebbe già positivo; ma servizi e infrastrutture…!), ci sarà svago e incremento dell’attività artistica (e pseudo-artistica, per gli operatori degli spettacoli passatempo, che non sono arte né cultura), ma per migliorare il rating generale della città (oggi è default) occorre altro, innanzitutto la suddetta evoluzione della specie…

    GIGI.idk il 20/05/2012 alle 12:09
    (0) (0)
  3. dimenticavo: da non sottovalutare il fatto che, per la stragrande maggioranza, il palermitano è “u megghiu”, e parlare di evoluzione trattandosi di uomini perfetti…
    ed è il più furbo: purtroppo ieri in un bar ho dovuto notarlo in una dolcissima (per viso e bellezza) ragazzina di circa 16 anni… (la descrizione del dettaglio conta poco)

    GIGI.idk il 20/05/2012 alle 12:15
    (0) (0)
  4. Io non ve lo vorrei dire, ma altro che fine dell’inverno… Secondo me, è solo l’inizio della fine!

    Il Giomba . www.ilgiomba.it il 20/05/2012 alle 14:12
    (0) (0)
  5. Ma soprattutto, come si evince dagli ultimi commenti, Palermo difficilmente si libererà dei nemici ra cuntintizza, uno dei grandi motivi per cui questa città non si catamia.

    Fabbbio il 20/05/2012 alle 18:21
    (0) (0)
  6. Quelli che hanno scoperto il pessimismo come rifugio estremo dell’ego.

    Emmaus il 20/05/2012 alle 19:07
    (0) (0)
  7. E’ proprio perché ci sono troppi palermitani che parlano prima di capire, e parlano usando “atavismo” (che in questo caso si esprime con orgoglio fuori luogo, meglio, al contrario) e non la ragione (eventualmente supportata da cifre su condizioni e prospettive su sviluppo, lavoro reale, economia reale) come gli ultimi commentatori, che in questa città ci vengo solo in vacanza.
    D’altronde succede spesso quando scrivo un commento – alla lettura di certe reazioni – di chiedermi: chi me lo fa fare di perdere tempo inutilmente?

    GIGI.idk il 20/05/2012 alle 22:19
    (0) (0)
  8. “le grandi opere non si realizzano con la forza ma con la perseveranza.”

    giuseppe bianca il 21/05/2012 alle 08:03
    (0) (0)
  9. Gigi, statti unni si, noi siamo qua in prima linea (e non certo solo dietro una tastiera, te lo garantisco) per cercare di migliorare questa città splendida e martoriata.

    Fabbbio il 21/05/2012 alle 13:54
    (0) (0)
  10. Bene Fabbbio, è il momento di fare e non solo di chiacchierare. Avanti tutta. Basta coi disfattismi.

    Gery Palazzotto il 21/05/2012 alle 14:17
    (0) (0)
  11. Hai ragione, infatti sto pensando seriamente di andarli a trascorrere altrove i tre mesi che trascorro a Palermo, di andare a spendere altrove, di vendere quello che posseggo a Palermo, che mi costa spese (ogni giorno, e gente che lavora…) e oneri, di dismettere, insomma; perché non ho più voglia di perseguire questa scelta idealista (CRETINA!) e di continuare a pagare (senza ricevere niente) per fannulloni, finti precari, assistiti, e forse pure gente che “combatte in prima linea” (con le chiacchiere, a vedere lo stato della città) ma non fa NIENTE DI SERIO e non ottiene un tubo…

    GIGI.idk il 21/05/2012 alle 14:21
    (0) (0)
  12. Gentile Gery, io ieri ho fatto… ho vomitato dopo una passeggiata sul lungomare di Mondello.
    Si deve essere solo pazzi per vivere l’esperienza che vivo io con questa città (solo i miei animali oltre casa e giardino mi costano quanto una famiglia e fanno lavorare… non possono stare in un palazzo del centro di Parigi ma per fortuna l’anno prossimo me li porto altrove) e poi rompersi le p…lle con certi buontemponi del web che sono, secondo me, altrettanto colpevoli del default generalizzato. Certi giorni invidio tutti gli espatriati che hanno saputo tagliare il cordone ombelicale…

    GIGI.idk il 21/05/2012 alle 14:31
    (0) (0)
  13. P.S. Gery, io apprezzo ed elogio il vostro impegno, di alcuni della tua categoria professionale, e di qualche altro (pochi per la verità), ma quando è impegno serio cosciente informato, non quello retorico e ignorante dei buontemponi. Le cifre devono essere lette, basta saperle leggere, non bastano i proclami o l’impegno finto o vero ma cieco. La Sicilia purtroppo è fuori dai parametri che dirigono il mondo globalizzato. PER INVERTIRE LA TENDENZA E METTERSI A LIVELLO occorrono competenze e professionalità adatte, e non ci sono.

    Io ci sono andato, e ci vado apposta, nel nuovo centro commerciale conca d’oro: quello è l’emblema del peso quasi nullo, basta saper leggere le etichette; è l’emblema dell’assenza di infrastrutture, sviluppo, lavoro ed economia reali. E’ l’assenza di questi elementi che determina la decadenza generalizzata. Oltre a una città che rispetto a qualche anno fa è triste, molto triste. E’ bello sognare il cambiamento dei parametri sopra che sono FONDAMENTALI ma io non vedo nessuno in grado di farlo. E’ facile prevedere, invece, che con Orlando la città ci guadagnerà in immagine, forse decoro, certamente per quel che riguarda le attività artistiche, culturali, e anche per gli spettacoli semplice passatempo.
    Ma il rating è determinato dai parametri sopra.

    GIGI.idk il 21/05/2012 alle 14:47
    (0) (0)
  14. GIGI.idk

    ma visto che la pensi così…ma perchè non ti candidacvi tu a Sindaco??

    Diego il 22/05/2012 alle 07:28
    (0) (0)
  15. Appunto… perché non possiedo i requisiti.

    GIGI.idk il 22/05/2012 alle 09:00
    (0) (0)
  16. ho sempre stimato Roberto Alajmo scrittore, e ho letto con piacere il presente contributo ,eccetto sul finale, che francamente mi è arrivato addosso come una secchiata di acqua gelata ( brrr)
    ” il lungo inverno di Palermo”
    sono disperata, ( help me ) non ne posso piu di dicotomie basate sulle stagioni ” primavera” ” inverno”
    vi prego BASTA, posso capire “l’intellettuale da bar” ( di cui Palermo trabocca) che argomenta sulla Primavera e l’Inverno, ma non lo sopporto da uno scrittore serio, anzi serissimo, ( scusami Robero Alajmo ma non posso esimermi visto che ho comprato, e letto, tutti i tuoi libri )
    tra l’altro, la Primavera mi ha detto che non ne puo più di essere associata ad Orlando,per non parlare dell’Inverno che è intenzionato a querelare il prossimo che lo associerà a Cammarata, poi ci sono le giustissime recriminazioni di Estate e Autonno in procinto di vedere regredire ai minimi storici la personale autostima.
    e dopo questo mio, ( inutile) sfogo, concludo con l’adagio che tutti conosciamo: ” bon tempu malu tempu un dura sempri un tempu” :-)

    G. il 22/05/2012 alle 09:49
    (0) (0)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

ULTIME GALLERY - GENTE DI PALERMO
Annunci di Palermo

attico pressi politeama

Ruggero Settimo pressi Politeama panoramico appartamento pentavani piano attico settimo con terrazzino con servizio di portineria 24h ed ascensori. Totalmente ristrutturato ed arredato e corredato porta blindata disimpegno pranzo salone doppi [...] [leggi tutto]