i fatti dopo il ragionamento

La partita a scacchi tra Miccoli e Zamparini

di

L'attaccante vorrebbe un contratto di due anni, il presidente non è convinto ma non lo dice. Chi sarà il primo a fare un passo indietro?

Nel calcio i contratti valgono poco e quel poco tutela i giocatori. Il resto non esiste. Non dovrebbe esistere, anche, che l’argomento del giorno, e lo sarà per settimane, sia la permanenza in rosanero di Fabrizio Miccoli, il mio capitano, il mio beniamino, il salvatore della Patria (senza Miccoli oggi programmeremmo le sfide di serie B con Juve Stabia e Cittadella). Si discute (ed è assurdo che lo si faccia oggi) il rinnovo di un contratto che scadrà il 30 giugno 2013. Fino a quella data, per Miccoli, 3.055 euro al giorno: il ragazzo non dovrebbe essere ansioso per il futuro, eppure guarda lontano. Vorrebbe prolungare di due anni, l’ha già detto a Perinetti. Vorrebbe prolungare subito.

Zamparini non è affatto convinto, ma non lo spiega perché i tifosi non gradirebbero: il capitano potrebbe aver toccato l’apice con i 16 gol e i 12 assist dell’ultimo campionato, secondo il presidente. “Se vuole andare all’estero – dice Zamparini – mi fa piacere, lo aiuterei”. Il capitano risponde: “Resto a Palermo al 50%”. Hanno detto tutto e niente.

Miccoli a giugno festeggerà 33 anni e sappiamo che non ha muscoli bionici, è impossibile capire se sarà forte fino al 2015. Sappiamo, però, che s’è guadagnato lo scettro di re del Barbera a suon di gol, colpi di classe e imprese: ha firmato storiche vittorie, ha timbrato record, è stato un condottiero. È nella nostra storia, come lo sono stati Lamberto Zauli ed Eugenio Corini, altri eroi rosanero che si trovarono al capolinea, non più giovani, senza aver mosso un passo in quella direzione. Decisioni emotivamente discutibili quelle prese da Zamparini nei loro riguardi, ma rivelatesi poi azzeccate.

Questa storia Zamparini-Miccoli, in cui ognuno tende a tutelare i propri interessi, è una questione tra pesi massimi. Nessuno vuol perdere soldi e nessuno vuol perdere la stima e la considerazione dei fans: Zamparini e Miccoli non vogliono avere responsabilità dell’eventuale divorzio. Chi dovrà fare un passo indietro?

15 commenti

Lascia il tuo commento
  • 26 maggio 2012 08:27 Il tema e’ semplice: c’e’ qualcuno più forte del CAPITANO? Prego, si accomodi . Sara’ il benvenuto. Non mi pare che i primi segnali di mercato vadano in questa direzione. Palermo ed il Palermo hanno bisogno di Miccoli.
  • 26 maggio 2012 08:43 miccoli campione
  • 26 maggio 2012 10:49 Qui non si tratta solo del mercante con cuore e sentimenti assenti, al loro posto solo “puzza di denaro”, qui c’è un uomo dai metodi “perversi”, furbi, un uomo irriconoscente verso chi l’ha salvato dal fallimento CERTO, fallimento sportivo (serie B) e fallimento economico (almeno 100 milioni, tra mancati introiti e svalutazione, e chissà se avrebbe rivisto la serie A per il resto della sua vita Zamparino).
    Zamparino ha avuto comportamenti “molto discutibili” con tutti i beniamini del pubblico che gli facevano ombra.
    E qui siamo nel campo della psicanalisi, oppure i sentimenti nel calcio certe volte sono nocivi ai progetti mercantili?
    Il contratto per Miccoli, in caso di persone moralmente “normali” sarebbe SOLO il giusto premio (e riconoscenza).
    Ma Miccoli ha superato tutti i beniamini passati in ambito psicanalisi. Ovvero, nell’anno in cui Zamparino ha fatto contemporaneamente il presidente, il ds, l’allenatore e l’addetto stampa, è fallito, è retrocesso in serie B, Miccoli l’ha ripreso per i capelli e l’ha riportato in serie A. Miccoli è il Palermo. Insopportabile per Zamparino, la presenza di Miccoli equivale alla sua sconfitta…
    SOLO A PALERMO, città adusa al colonialismo, alla sottomissione, città addormentata da secoli di domini che ne hanno determinato il DNA sottomesso, dove vivono insieme l’opportunismo (finto furbo) e la sottomissione dove la finta furbizia fa credere di ottenere vantaggi facendo finta di non accorgersi che non è un vantaggio ma una triste perpetuazione dello stato di sottomessi… SOLO A PALERMO Zamparino può mettere in atto queste strategie “poco signorili”.
  • 26 maggio 2012 10:55 Miccoli è una bandiera e Zamparini non ama le bandiere.
    E’ pur vero che ogni tanto si lascia andare a nostalgici pensieri verso il calcio nobile ed etico, ma tutto ciò che non sopporta è qualcuno che gli rubi la scena e al contempo si comporti come un esempio dei valori del calcio.
    Si comporti, bada bene, non necessariamente sia effettivamente puro e disinteressato; nessuno lo è, neanche Miccoli, e ci mancherebbe pure.
    La vera spinta definitiva all’addio di Miccoli la potrebbero dare gli appelli dei tifosi e le dichiarazioni d’amore del calciatore, che darebbero al presidente la misura della pericolosità del ruolo assunto dal capitano.
    Miccoli probabilmente tra due anni giocherà con la pancera di lana e le calze ortopediche, per adesso è l’unico tesserato che sa giocare a calcio.
    Il rinnovo biennale sarebbe un riconoscimento all’uomo e non al calciatore: fumo (denso e acre)negli occhi del presidente.
  • 26 maggio 2012 12:14 Zamparini la scafazzerebbe senza pudore!!!!
  • 26 maggio 2012 12:20 Credo che Miccoli nel prossimo campionato potrà essere ancora decisivo: come quest’anno, e forse ancora di più, considerando che non ci saranno partite contro il Lecce… Per il futuro più lontano non so. La sua pretesa del prolungamento per altri due anni potrebbe però essere accolta se non altro per riconoscenza. Certamente non da Zamparini, che non ha questo lemma nel suo vocabolario.
  • 26 maggio 2012 18:40 nel calcio la riconoscenza non esiste. zamparini da imprenditore farebbe bene a non prolungare il contratto. miccoli ha fatto la storia del palermo ma a ora in poi la sua parabola non potrà essere che discendente.
  • 26 maggio 2012 19:10 Abbiamo capito. Continuatevi ad abbonare. Se zamparini vuole risparmiare sti 1120000 euro l’anno con miccoli, non confermandolo, allora sarà un campionato a venire peggio o al max uguale a quello passato.
    Ma a proposito: state vedendo un progetto nel palermo nelle ultine settimane?
    Dategli sotto, giornalisti, non abbiate pietà! Massacratelo di domande pesanti, denunciate i reali intenti di quest’uomo. Così a fine anno vende e ce lo leviamo dalle scatole.
  • 26 maggio 2012 19:25 come no, roberto, fuori c’è la fila di compratori. senza zamparini facciamo la fine del gubbio!
  • 27 maggio 2012 01:05 X HUGO: la sua osservazione è contraddittoria Hugo. E’ vero che fuori non c’è la fila di compratori, ma poi dice che senza di lui facciamo la fine del Gubbio. Con questa seconda frase esprime un timore, che zamparini vada via. Ma se va via deve vendere e se fuori non c’è la fila di compratori, che motivo ha Lei di avere questo timore??? E ritorniamo al punto di partenza…
    Quindi l’augurio è, anche se sarà difficile visto i tempi, che riesca a trovare un compratore e vada via, perchè ne abbiamo piene le scatole di uno che non ama il palermo, la città e i suoi tifosi.
  • 27 maggio 2012 09:07 La soluzione potrebbe essere un prolungamento fino al 2014 e poi ognuno per la sua strada.
  • 27 maggio 2012 11:20 Ecco la dimostrazione dell’opportunismo che si crede furbo invece non fa altro che affossare maggiormente nella condizione di sudditi colonizzati (per l’eternità, da quel che si vede, e purtroppo prevede): non c’è un sostituto allora ci accolliamo ogni sorta di rozzezza, denigrazione, ridimensionamento a utili-idioti. E pensare che sono i soldi dei palermitani che mantengono il FU Palermo calcio, oggi zamparinese, poiché Zamparino da 6 anni ormai non esce 1 centesimo dalle sue tasche. Vero: se non ci fosse lui! Ma se spreca decine di milioni per bidoni che confonde per campioni e poi è costretto a svendere o regalare per esubero!
  • 27 maggio 2012 20:13 Esatto gigi, la pensiamo esattamente allo stesso modo.
    Ma del resto è anche comprensibile, è psicologia di popolo, come dici tu chi è abituato ad essere colonizzato si accontenta…
    Ma non tutti ci accontentiamo, anzi, io direi, siamo più i palermitani ormai che ci siamo svegliati, che i dormienti (ahimè, anche io fino a 1 anno e mezzo fa ero tra i dormienti…e urlavo: viva zamparini sempre e comunque!).
    Orami i fanatic-zampariniani si sono ridotti all’osso, fortunatamente. E vedrai il crollo di abbonamenti il prossimo campionato. Se ne fa 10.000 deve ringraziare santa Rosalia.
  • 28 maggio 2012 19:31 Rinnovo biennale con opzione sul terzo in base al rendimento causa età….
    L’ho già sentita su rgs e sarei strafelice
    Salutoni
  • 29 maggio 2012 08:38 La domanda vera è: se va via Miccoli , chi lo sostituisce? Troviamo un altro che fa 16 reti a stagione?
    Sul fatto che Zamparini odia chi gli ruba la scena, concordo.
    Presidente, faccia il famoso passo indietro e rinnovi il contratto per un anno con l’opzione sul secondo…

Lascia un commento