i fatti dopo il ragionamento

Ingroia e la più alta carica dello Stato

di

Il presidente Giorgio Napolitano si dice molto preoccupato perché le telefonate della più alta carica dello Stato non si possono intercettare. Il procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia lo ha rassicurato facendogli sapere che lui il cellulare non lo usa più da anni.

Lascia un commento