i fatti dopo il ragionamento

La rapina da Giglio e il diritto alla sicurezza

di

Quello che vedete è il video di una rapina messa a segno oggi pomeriggio da due giovani nel negozio Giglio Accessori di via La Farina. I due entrano nel locale e in pochi secondi prendono l’incasso. Vi state chiedendo perché pubblichiamo questo video? Perché vogliamo, lo pretendiamo da cittadini, che le forze dell’ordine facciano il proprio dovere. Che è quello di cercare di individuare i banditi: i due indossano il casco ma i loro volti sono ben visibili. Ci sono, insomma, tutte le condizioni perché vengano individuati. Non è la prima volta che chiediamo l’impegno da parte dei tutori dell’ordine in quella che impropriamente viene definita microcriminalità e non sarà certo l’ultima. Dipalermo vuole essere una sentinella attenta e inflessibile: per questo pubblicheremo le segnalazioni che i nostri lettori vorranno inviarci (anche video). Siamo sicuri che anche le forze dell’ordine apprezzeranno il nostro sforzo in nome della sicurezza comune.

59 commenti

Lascia il tuo commento
  • 05 settembre 2012 19:09

    Spero che li prendano presto. Viene una gran rabbia a guardare questo video

  • 05 settembre 2012 19:15

    Ottima iniziativa speriamo che questo appello rivolto alle forze dell’ordine e ai cittadini non cada nel vuoto!!

  • 05 settembre 2012 19:17

    Magari se qualcuno riconosce questi delinquenti chiama la polizia, anche in modo anonimo.

  • 05 settembre 2012 19:18

    A penzoloni a piazza politeama voglio vederli. Maiali!

  • 05 settembre 2012 20:37

    In verità questa è una prassi consolidata da parte delle forze dell ordine alle quali non si puo rimproverare nulla. L,appello lo rivolgerei ai cittadini

  • 05 settembre 2012 20:41

    Scortichiamoli vivi!

  • 05 settembre 2012 21:03

    APPROVO!!! E complimenti alla redazione. Basta che poi non arriva il solito “difensore della tutela alla privacy” e ritira il video perché non conforme alla… bla bla bla.
    Non sono le forze dell’ordine che bisogna sensibilizzare nel fare il loro dovere, ma i magistrati che puntualmente li rimettono fuori all’indomani.

  • 06 settembre 2012 00:09

    L’aggravante e che questi non rubano per fame. Guardate come sono vestiti, collanina d’oro, camicia occhiali da sole firmati. Questi rubano per continuare a fare bella vita e spendere e spandere. Semplicemente perchè sanno che ormai rischiano poco. Non c’è più il problema che li beccano e scattano 2 anni di carcere; al massimo un paio di giorni di fermo, e poi di nuovo liberi di fare questo e altro. Quindi, il gioco vale la candela e anche il candelabro.
    Purtroppo finchè la giustizia, quella vera, non si risceglierà da questo torpore, credo che assisteremo a un peggioramento continuo, e vedendo quello che succede al giorno d’oggi, non c’è da stare allegri per niente. Saluti

  • 06 settembre 2012 04:49

    La micro criminalità a Palermo è in espansione :
    parecchie rapine, furti, scipp hanno luogo
    giorno dopo giorno, senza che se ne sappia alcunchè.
    Taluni esercizi(in particolare rivendite di tabacco)
    cessano l’attività commerciale, ritirandosi e sot-
    traendosi ai rischi in agguato e ai pericoli
    incombenti.
    Speriamo che siano individuati i due malviventi,
    i due delinquenti mossi probabilmente dall’in-
    tento di acquisto di droghe.
    C’è da preoccuparsi.
    Grande solidarietà all’esercizio Giglio, cheopera
    correttamente nel contesto dell’economia palermitana.

  • 06 settembre 2012 05:11

    Non sappiamo come si sia realizzata la dinamica
    della rapina:ma certamente sconcerta la modalità,
    la sicurezza con cui i due hanno operato:come se
    fossero a casa loro.
    Un base vicina? degli informatori insospettabili
    attigui?
    Che schifo!!!
    Siamo assai sdegnati e preoccupati

  • 06 settembre 2012 05:35

    Speriamo che le forze dell’ordine riescano a
    individuare i due delinquenti.
    Sicuramente i due non provengono da altr
    quartieri della città(es. Brncaccio, Villagrazia, Borgo Vecchio,etc).
    La rapina pare partorita nell’alveo della rete
    commerciale assai ristretta di via La Farina.
    I due hanno operato con assai sospetta sicurezza,
    suggeriti:” Andate e acchiapate! ”
    Occorrerà vigilare e organizzare al meglio
    le proprie strttture “inter moenia”.
    Siamo vicinissimi al Gruppo Giglio, che opera
    con grande familiarietà con il proprio personale,
    e con grande professionalità con la clientela.
    Ci dispiace assai. VIGILARE!!!!

  • 06 settembre 2012 08:22

    ottima iniziativa
    proviamo ad arginare l’avanzata dei maiali

  • 06 settembre 2012 08:42

    Ricorda un po’ il caso del furto in appartamento al proprietario dell’Autobaselli, c’è su youtube. Qualcuno all’epoca si lamentò che c’era stata violazione della privacy dei ladri!!!!

    In ogni caso, i loro volti sono ben nitidi, saranno presi nel giro di qualche giorno. W le telecamere!!!

  • 06 settembre 2012 09:26

    Concordo con Sergio. La prima cosa che le forze di polizia intervenute chiedono è la registrazione di eventuali impianti di videosorveglianza che purtroppo non tutti posseggono e la maggior parte di chi li possiede non li manutenziona ed a volte sono anche spenti. L’appello è quindi rivolto solo ai cittadini palermitani che mettano da parte un buona volta e per sempre l’omertà.

  • 06 settembre 2012 09:38

    La privacy del c…o questi rubano e si portano il denaro ed io non posso neanche mettere le loro facce ma che legge di m…a, svaligiano gli appartamenti della povera gente che per anni ha fatto sacrifici e poi in liberta dal giorno dopo che schifo

  • 06 settembre 2012 09:47

    scusate…ma visto che di fronte Giglio c’è una banca che sicuramente avrà delle telecamere e visto pure che i signori arrivano con i caschi, probabilmente saranno arrivati in moto…ergo, non credo sia difficile trovare il numero di targa, anche se probabilmente la moto sarà rubata…ma almeno si fa un tentativo…)))

  • 06 settembre 2012 10:10

    Ottima iniziativa.
    Piazziamo le telecamere ovunque. Quando possibile, speriamo spesso, mandate in rete o in tv le facce di questi vigliacchi delinquenti, petrebbe costituire un deterrente, in quanto arma in più per le forze dell’ordine.
    Vaffa……. la privacy se ciò possa costituire uno strumento che garantisca la nostra maggiore sicurezza.

  • 06 settembre 2012 10:13

    Scusate ma dal video pare che i due dipendenti se ne stiamo fregando alla grande di quello che sta succedendo. E’ un’impressione solo mia? Il ragazzo che ha una borsetta bianca in mano, lìn è e lì rimane, e la ragazza prima ride e poi si vede in fondo che guarda con le mani dietro al schiena. Mi pare tutto fuorchè un atteggiamento da persone spaventate…

  • 06 settembre 2012 10:28

    Cherchez:L’input viene nel cortile, origina dal
    ventre della organizzazione commerciale.
    Cherchez.
    MOLTO GRAVE: una ferita morale al gruppo Giglio. Una
    preoccupazione ventura

  • 06 settembre 2012 10:30

    Marta ha intuito

  • 06 settembre 2012 11:48

    @marta e athos: non credo si possa

  • 06 settembre 2012 11:57

    @marta e athos: marta la dipendente ride prima di vedersi spuntare quel balordo dietro la schiena con un coltello e credo che sia la stessa azienda a richiedere ai propri dipendenti di non fare nulla per evitare che una rapina si trasformi in tragedia.
    Per cui più che intuito mi sembra solo dover trovare altri colpevoli.

  • 06 settembre 2012 13:01

    giù ha ragione.
    Non opporre resistenza:esatto.

  • 06 settembre 2012 14:14

    Chi sa parli,chi sa denunci anche con anonimato questi due delinquenti in modo anonimo tramite una cabina pubblica dando tutte le informazioni utili che sa in merito a questi due delinquenti.Alle forze dell’ordine mi sento di dirgli solo una cosa controllate le altre telecamere nelle vicinanze di questo negozio(per scoprire un eventuale numero di targa di scooter,motocicletta,motoveicolo o autoveicolo)così come in tutti gli altri casi di scippi e rapine a danno dei passanti

  • 06 settembre 2012 14:42

    quello con la collanina, ha la motatura da vista cartier, alias circa 1000 euri, alla faccia dei poveri che rubano x fame…………e magari sa quante volte sono stati clienti del punto vendita……….VOGLIAMO TUTTA PALERMO ZONA VIDEO SORVEGLIATA

  • 06 settembre 2012 15:23

    Bisognerebbe stampare le foto di questi criminali ed appenderle in tutte le strade di Palermo. Dopodicchè una volta catturati, pochi giorni di galera (riserviamo le celle ai delinquenti) ed ANNI di servizio civile a spalare le cacche dei cani in giro per la città, a ripulire i marciapiedi dalle gomme sputate dai maleducati, pulire le strade, raccogliere immondizie, raccogliere i pannoloni degli anziani ricoverati….

  • 06 settembre 2012 16:59

    Boh sarà, ma io ho avuto la stessa impressione di Marta, tutto troppo tranquillo, tutto troppo formale.La commessa non ha neppure l’aria spaventata, mi puzza sta cosa!

  • 06 settembre 2012 17:09

    Scusa, Sabrina, ma ti puzza cosa? Adesso ci mettiamo a fare pure i complottisti. Prima di dire scempiaggini, provate a immaginare di trovarvi davanti a qualcuno che vi punta addosso un coltello. E poi ne riparliamo.
    Ne ho sentite davvero di ogni!

  • 06 settembre 2012 17:10

    Sabrina, non cominciamo a dire enormità. Il cercare un complotto dietro tutte le cose è indice di scarsa intelligenza. Che volevi l’atto di eroismo? Ma fammi il piacere!

  • 06 settembre 2012 17:16

    Ho appena detto che è una mia impressione, e al mio paese fra la parola impressione e complotto c’è una grossa differenza. Ma poi perchè rispondi cosi inviperita sarai mica la commessa?

  • 06 settembre 2012 17:26

    L’italiano non vi è chiaro eh? ok
    COMPLOTTO : congiura, cospirazione, intrigo, macchinazione, tra
    IMPRESSIONE : sensazione immediata, giudizio irriflesso ‖ fare buona, cattiva impressione, suscitare un’opinione positiva, negativa!
    Non credo ci sia bisogno d’aggiungere altro.

  • 06 settembre 2012 18:11

    Purtroppo rapine di questo genere a Palermo ne fanno tante, la giustizia dovrebbe essere più implacabile ed efficacie,
    e una volta per tutte bisognerebbe dare l’esempio 15 anni di galera da scontare dal primo all’ultimo giorno

  • 06 settembre 2012 18:53

    Tutti bravi a giudicare i presenti…Di certo vedendosi puntare un coltello personalmente nn proverei a fare l’eroe…Se si tratta invece di denunciare i delinquenti si, ma rischiare la propria vita x soldi MAI…

  • 06 settembre 2012 19:38

    Gli eroi per soldi non si fa,ma denunciarli si,avere il coraggio di riconoscerli,questi non hanno nulla a che perdere e come leggevo prima con un paio di anni è finita ma con la legge bersani manco entrano…quindi a che vale?

  • 06 settembre 2012 19:40

    magari la polizia può estrapolare le immagini e pubblicare le foto in modo che anche anonimamente si possa aiutare

  • 06 settembre 2012 19:44

    ricerca soluzioni impossibili distoglie nei commenti sopra dall’unica realtà concretizzatasi: rapina di delinquenti parassiti che fottono chi lavora. il resto lasciamolo ai telefilm o rischiamo di perdere di vista la drammaticità del fenomeno criminale.
    speriamo che ospitalità questo sito porti altri commercianti ad altre denunce così

  • 06 settembre 2012 20:00

    W le telecamere abbasso la privacy
    contro ogni forma di delinquenza

  • 07 settembre 2012 00:27

    ragazzi nessuno a pensato che gia le loro foto segnaletiche sono presenti alla polizia per altro precedenti, pertanto raccoglieranno qualche alte prova e pedinamento e poi al massimo 6 mesi di carcere pena compilato va con altri reati in attesa processo

  • 07 settembre 2012 01:00

    Assai lodevole l’iniziativa di Di Palermo, sentinella
    della sicurezza infraurbana. Se altri operatori commerciali
    porranno in essere segnalazioni di reati, tale
    rete protettiva sarà di giovamento per tutto il
    comparto del terziario.
    Lodevole l’iniziativa del Group Giglio.

  • 07 settembre 2012 09:44

    sono contento che vengano pubblicati questi video. dobbiamo smascherare questi ladri e soprattutto chiedere ai preposti di mettere una fedina indelebile a questi farabbitti

  • 07 settembre 2012 09:59

    Questo articolo sebbene Arabia un nobile fine e molto offensivo nei riguardi delle forze dell’ordine che ogni santo giorno sono impegnati su ogni fronte in questa città. Da appartenente alle ff.pp. Mi sento profondamente offeso dalle vostre parole “pretendiamo che le forze dell’ordine facciano il proprio dovere”!!! Perchè risulta il contrario???? Spero che questa frase venga rettificata e spiegata! Perchè ogni mattina ci alziamo con la voglia di migliorarla questa città e di mettere in cella quanti più delinquenti mafiosi e non. L’appello dovreste rivolgerlo alle persone che di questa gente si circonda e si serve per qualsiasi cosa.

  • 07 settembre 2012 10:47

    Dario,
    comprendo il tuo sfogo.
    Però mi sento di ribadire le parole dell’articolo: da cittadino, DI FRONTE A QUESTE FOTO COSI’ CHIARE CHE SEMBRANO UNA CARTA D’IDENTITA, pretendiamo che le forze dell’ordine facciano il proprio dovere: arrestino le persone che hanno commesso questo reato.

  • 07 settembre 2012 10:49

    Vorrei chiedere a Marta se ha mai subito una rapina?. Per quanto riguarda quelle bestie di rapinatori ci vorrebbero pene severissime, torture e lavori forzati. Questi sono magnaccioni che vogliono fare bella vita senza lavorare, danneggiando tanta gente onesta. Oggi non si ruba per fame!!!!!

  • 07 settembre 2012 10:58

    Caro Camillo, ti risulta che le forze dell’ordine non arrestano i colpevoli quando ne hanno le prove? O pensate che le, foto o i filmati che guardate sul web non sono stati già scandagliati dalle ff.pp…. Dovreste,cari lettori, mettere più malizia nella lettura! O pensate che che l’iniziativa sia di Giglioin ? Ti posso assicurare che tantissima dei criminali di Palermo si veste proprio nei negozi in di via libertà. Anzi, ti diró di più … Proprio in quei negozi vantano amicizie e godono di vantaggi e riconoscimenti neanche fossero direttori di banca! Cari cittadini a Palermmo la realtà è questa! E mi sono scocciato di leggere e sentire tanta ipocrisia. E te lo dico da puro siciliano che questa terra la ama e combatto tutti i giorni contro cosa nostra palermitana.

  • 07 settembre 2012 12:06

    Sapete perche’ non farei fare il poliziotto o carabiniere a mio figlio? Beh, per non vedere questi pezzi di merda deriderlo 2 giorni dopo in piena liberta’!!!
    Perche’ logicamente il loro lavoro e’ inutile, tanto la legge italiana rovina tutto quello che fanno di buono gli angeli custodi da 1300 euro al mese!!!
    Questi bastardi invece? Al rogo!!!
    A piazza politeama, come un grande reality!!!
    Tutti i cittadini invitati con un telecomando
    SCOSSA ELETTRICA DETERMINATA DA NUMERI CHE VANNO DA 1 A 5 , OVVIAMENTE TUTTO IN DIRETTA TV!!!
    VEDRETE COME SI RIDUCONO DEL 70% QUESTI ASSALTO ED ALTRO ANCORA!!!

    BUON LAVORO ALLE FORZE DELL’ORDINE

    GIANNI MARINO

  • 07 settembre 2012 12:07

    Dario,
    quando le ff.oo. avranno arrestato i suddetti rapinatori, allora dirò che hanno fatto il proprio dovere.
    Quando un giudice li condannerà alla galera, allora penserò che ha fatto il proprio dovere.
    Di chi pensi che sia l’iniziativa di pubblicare su questo sito le immagini della rapina, della polizia? ah ah ah
    E’ vero: i delinquenti non necessariamente si vestono di stracci comprati ad un mercatino e mangiano nelle taverne malfamate. Ti sembrerà incredibile, ma frequentano gli stessi locali tuoi, le stesse pizzerie, gli stessi cinema, vanno da mc donald come te. E frequentano gli stessi negozi.

  • 07 settembre 2012 13:16

    Giù, credimi, sono cose che siccedono… non sto incolpando nessuno, ho espresso la sensazione che mi hanno dato queste immagini. Forse per il mestiere che faccio ho imparato anche ad osservare la gente in altro modo, i movimenti, le espressioni, le posizioni. Lei prima ride si, poi si vede in fondo, con le mani dietro la schiena, come se all’interno ci fossero due normalissimi clienti. E l’altro, quello che si vede sulla destra, con la borsa “traffichiava” e con la borsa ha continuato a traffichiare, senza fare una piega. Io dico che un minimo il loro “stato” doveva cambiare se avessero avuto paura di qualcosa.

  • 07 settembre 2012 15:39

    LE FORZE DELL’ORDINE CERCANO DI FARE IL LORO LAVORO TRA MILLE DIFFICOLTA’E ANCHE QUANDO LI PRENDONO,QUESTI NON RISCHIANO QUASI NULLA.VENGONO PROCESSATI PER DIRETTISSIMA, CONDANNATI A QUALCHE MESE E AGLI ARRESTI DOMICILIARI, DAI QUALI PUNTUALMENTE EVADERANNO PER COMPIERE RAPINE.QUESTE NON SONO MAI GIUSTIFICABILI, NEMMENO IN PRESENZA DI “IMMEDIATE NECESSITA'”, FIGURARSI SE SI PUO’ ESSERE INDULGENTI CON CHI LE COMPIE SOLO PER FARE LA BELLA VITA.TROPPO BLANDE QUESTE PENE, SPECIE IN PRESENZA DI VIOLENZA COME PURTROPPO ORMAI AVVIENE SEMPRE PIU’ FREQUENTEMENTE.GLI DIANO 6-8 ANNI DI CARCERE, IL TEMPO DI RIFLETTERE SU CIO’ CHE HANNO COMMESSO E SE LO RIFANNO NUOVAMENTE SI PASSA A 10 ANNI.VEDIAMO SE LE COSE NON CAMBIANO.SOLIDARIETA’ A TUTTI COLORO CHE LAVORANO ONESTAMENTE E SUBISCONO LE ANGHERIE DI QUESTA MELMA IMMONDA DI INUTILI ESISTENZE.

  • 07 settembre 2012 21:44

    martaaa… prima d tutto la commessa ke vedii ridereee , ride prima ke entrinoo i rapinatorii… secondo poiii… quella ke vedi in fondooo è un altraa commessaa….
    e inoltreee… tutti quantii eranoo spaventatii, poii é facilee parlaaree qnd nn si è coinvolti in prima persona.

  • 08 settembre 2012 00:43

    allora io dico che la vita e davvero dura tu ai rubato sicuramente dai 4 ai 500 euro ai rischiato di morire avendo solo un cortello nelle mani. evitate di fare brutte cose. che la vita e bella x tutti.

  • 08 settembre 2012 10:59

    la pubblicazione del video di una rapina rientra abbondantemente nel diritto di cronaca, quindi mi pare che i commenti su presunti invocatori del diritto della privacy siano completamente inutili.tanto per parlare, senza conoscere l’argomento, sollevando un problema inesistente.nessuno mai potrebbe invocare la privacy x una situazione del genere.ripeto, tanto per parlare.

    mi dispiace che la lodevole cronaca di dipalermo debba essere funestata da commenti inutili da terza elementare con scorticamenti ed impiccaggioni.perchè poi tutte a piazza politeama ( che non esiste tra l’altro)?

    si parli piuttosto di finanziamenti alla forza dell’ordine, di capienza delle carceri.
    se si dimezzano il numero delle volanti senza che nessuno protesta e si inventa ” il poliziotto di quartiere” che altro nn è che un poliziotto appiedato perchè gli hanno tolto la volante e tutti se la bevono perchè gli hanno dato un cappellino diverso, allora forse tanta delinquenza siamo noi, presi ripetutamente per il culo, che ce la meritiamo.e cosa facciamo? invece di documentarci e dire cose sensata parliamo di telecomandi e scosse elettriche in piazza politeama. orgogliosi di dire cose da scuola elementare…
    nn manca poi l’accusa alla magistratura, via di mezzo tra il becero berlusconismo e il polizziottesco anni 70.

  • 08 settembre 2012 11:07

    ps:
    per chi parla delle persone presenti:
    forse facendo la commessa sai che durante le rapite di può anche capitare un tossicodipendente e fare il meno possibile è la soluzione piu intelligente.
    essendo le persone presenti ben definite, sarebbe opportune evitare commenti che vanno verso la diffamazione…

  • 08 settembre 2012 14:21

    cara marta secondo te la ragazza con le mani dietro cosa doveva fare?magari strapparsi i capelli?ma smettila di sprecare parole

  • 08 settembre 2012 16:58

    La commessa si è comportata con saggezza, con
    prudenza.

  • 08 settembre 2012 18:55

    L’obbligatorietà dela comunicazione di un
    reato è dovere-diritto, così come la
    obbligatorietà dell’azione penale da parte
    degli organi giudiziari.

  • 09 settembre 2012 10:40

    Mi dispiace non essere d’accordo. Le forze dell’ordine fanno il loro dovere e i magistrati quando rilasciano i rei dopo il processo lo fanno perchè applicano la legge. Credo che il problema sia quello di potenziare la presenza di polizia e carabinieri sul territorio.
    Per quanto riguarda la pubblicazione del video: non è un problema di privacy ma di opportunità. Pubblicandolo i due rapinatori sono stati allertati e sarà più difficile rintracciarli. Consegnando il video alla polizia e ai carabinieri gli stessi avrebbero potuto operare le ricerche con maggiori probabilità di catturarli.
    Avete fatto perdere un importante vantaggio alle forze dell’ordine.
    Ancora: leggendo il tenore di tanti commenti il rischio è che i normali cittadini si trasformino in cacciatori. Ci manca mettere la taglia sui due ricercati e siamo al far west.
    Vi immaginate uno di quelli che li vorrebbero scorticati, appesi in piazza etc etc che riconosce uno dei rapinatori e invece di aggredirlo, chiama la polizia?
    Non generiamo questo tipo di sentimenti, chiediamo più polizia sul territorio. Meglio.

  • 11 settembre 2012 09:55

    Potete dirmi quello che volete, nella mia attivita’ tengo due Teaser sotto la cassa, e il giorno che capitera’ un tentativo di rapina, gli regalo qualche migliaio di volt a questi maiali, e mentre sono incoscienti per la scarica elettrica giu’ con la mazza da baseball, a rompere denti, naso, mani e piedi. Consiglio alla ditta giglio l’acquisto di questi strumenti per ogni punto vendita.

  • 11 settembre 2012 10:17

    Ma no pier, devi porgere l’altra guancia sennò ti danno del fascista che vuole una giustizia sommaria.

  • 14 settembre 2012 09:19

    Caro Camillo
    Come hai potuto vedere le ff.oo. li hanno arrestati!! Il dovere è compiuto! Come sempre ed insieme a tanto altro lavoro con altrettanti risultati!! Perché forse non sai che le ff.oo. Mettono oni giorno il massimo impegno per ottenere l’obiettivo migliore: la giustizia! A noi non importa (relativamente) che i delinquenti riescano dopo a sfuggire dalla rete carceraria.. Certamente il lavoro è mirato a ottenere la massima pena prevista dalla legge… Scusami ma non è critica ma vorrei che tutti sappiano che quegli uomini che vedete in giro in divisa e non ed ognuno con il proprio ruolo ogni giorno cercano di fare il loro meglio per voi e per avere una città civile.

Lascia un commento