Figli e figliastri

Salviamo la Gesip,
il mondo può aspettare

Crocetta toglie 40 milioni alle imprese per dirottarli al salvataggio della società in liquidazione. Con buona pace dell'imprenditoria morente
salvate-il-soldato-gesip

È encomiabile l’attenzione verso i lavoratori Gesip. Il presidente Crocetta ha addirittura dirottato alla causa i 40 milioni destinati a 373 imprese e il sindaco Orlando pare sia tornato dall’incontro col ministro Fornero con buone notizie. Siamo felici che i nostri amministratori tengano nella giusta considerazione i destini dei quasi duemila operai che fino a qualche mese fa garantivano alla nostra città servizi imprescindibili.
Ma saremmo lieti, lo confessiamo, se un decimo delle attenzioni riservate a questo piccolo plotone gravido di voti venisse riservato all’imprenditoria morente o già morta. Solo nell’ultimo anno, a Palermo, hanno gettato la spugna 1300 imprese e 95 hanno già i libri contabili in tribunale. Altre 8 mila hanno un piede nelle fossa. Le aziende vive hanno enormi difficoltà, fra consumi ai minimi storici, banche che ti mettono spalle al muro e pressione fiscale letteralmente insostenibile.
“È una guerra senza bombe”, mi diceva qualche giorno fa un imprenditore sul punto di chiudere baracca. Ma gli imprenditori, lo sappiamo, ci hanno abituato a piagnistei insopportabili. E quei 40 milioni, su, meglio destinarli a chi ne ha davvero bisogno. Viva i poveri operai della Gesip, dunque. E viva chi ne garantisce la loro indispensabile sopravvivenza. Diciamoci la verità, se non ci fossero dovremmo impegnarci a inventarli.

14 commenti

Scrivi un commento
  1. ecco la rivoluzione!

    Salvatore D'Anna il 07/02/2013 alle 08:54
    (0) (0)
  2. campagna (paludosa) elettorale, la cosa più becera e patetica che si possa immaginare….

    lufio ettuttotorna il 07/02/2013 alle 08:55
    (1) (0)
  3. Quello che non capisco è, se esiste un piano per salvare la Gesip, perché non ne veniamo a conoscenza noi per prima, che siamo quelli ad essere interessati ?

    Mediomen il 07/02/2013 alle 08:57
    (0) (0)
  4. La rivoluzione di Crocetta e di Orlando, che notoriamente il sindaco lo sa fare, e’ questa. Venditori di fumo, nel segno di un’antimafia strillata, isterica, fuori dal tempo e dalla realtà, paravento delle loro inefficienze. Contento chi li ha votati. Il resto, la stragrande maggioranza, e’ caduta dalla padella di Lombardo e Cammarata alla brace di questi due campioni.

    Giuseppe Argento il 07/02/2013 alle 09:13
    (3) (0)
  5. questi della Gesip sono tutti una massa di fannulloni buoni solo a fumarsi le sigarette strada strada!!! CHE QUALCUNO LI CONTROLLI!!

    tony il 07/02/2013 alle 09:24
    (1) (0)
  6. VERGOGNA parassiti…!

    Giuliana Alagna il 07/02/2013 alle 09:28
    (0) (0)
  7. Di questo argomento parleremo domani a #Radiodip, in onda sulla frequenza 101.2 dalle 19 alle 20 (c’è anche lo streaming su dipalermo.it).

    Alessandro Amato il 07/02/2013 alle 10:18
    (3) (0)
  8. Cosa ci sarebbe da aggiungere.
    Mi assale una profonda tristezza e un grande sconforto. Ho lasciato la mia terra perche’ pur con ottimi titoli non sono riuscito a trovare uno straccio di lavoro. E vedo poi che certa gente ottiene cio’ che vuole, sulle spalle di chi lavora e produce, attraverso manifestazioni violente e ricatti politici!

    Il ministro Barca diede gia’ dei soldi in passato “per motivi di ordine pubblico”, esiste una bella intervista televisiva in cui lo afferma. E aggiunse che ovviamente questi soldi sarebbero stati decurtati dai FAS.

    Non abbiamo speranza!

    Luca S. il 07/02/2013 alle 10:26
    (1) (0)
  9. Si dovrebbero vergognare a guadagnare sulle ns spalle senza fare nulla anzi danneggiano la citta.

    Rosa il 07/02/2013 alle 10:29
    (0) (0)
  10. i soldati vanno salvati tutti!

    andrea il 07/02/2013 alle 11:58
    (0) (0)
  11. Mi sa che Crecetta si rivelerà una …. gran croce!! (per i siciliani, e non solo )

    Vincenzo Natoli il 07/02/2013 alle 12:18
    (1) (0)
  12. non fate di tutto un’erba un fascio……non metto in dubbio ke ci siano lavoratori fannulloni,ma ci sono pure persone oneste ke vogliono lavorare e ne hanno il diritto.Vorrei vedere voi alle loro condizioni se un bel giorno il vostro datore di lavoro vi manda a casa e non sapete come andare avanti senza un euro.I lavoratori gesip hanno il compito ti tenere pulita la nostra città !!! non vi lamentate se c’è degrado

    Giocetty Mineocastelli il 08/02/2013 alle 06:40
    (0) (2)
  13. sento queste cose e divento un diavolo…conosco gente che si faceva timbrare il cartellino e si andava a fare i servizi nei matrimoni e in piu’ io non trovavo posto come cameriere perche’ vi erano i lor signori che lavoravano prima di me….orlando sei stato furbo a farti firmare il piano di lavoro dalla VECCHIA tanto tra 15 gg le scade il mandato….si deve andare avanti cosi tanto c’e’ chi paga x voi FURBI …

    raffaele il 08/02/2013 alle 06:41
    (1) (0)
  14. Giocetty Mineocastelli

    Almeno taci!!

    Dario il 08/02/2013 alle 10:00
    (0) (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

ULTIME GALLERY - GENTE DI PALERMO
Annunci di Palermo

affarone

frigo ad incasso Ariston classe AA 250 litri ...nuovissimo ancora imballato..vendo causa doppione [...] [leggi tutto]