i fatti dopo il ragionamento

La paranoia del tifoso

di

Barreto1 | Blog diPalermo.it

Aspettando Udinese-Palermo…

1) Si giocherà in uno stadio-cantiere. Spettatori solo in tribuna. Curve e gradinata (precedentemente demolite) sono in fase di realizzazione, in versione ultramoderna. A Udine stanno lavorando per un bell’impianto da 25 mila posti, rifacendo quel che c’era già.

2) La sequenza di parole, programmi e scadenze sul nuovo stadio palermitano è, invece, ormai ai limiti del paradosso. Zamparini: “Lo voglio senza tornelli e senza prefiltraggio o non lo faccio più”. A che gioco giochiamo?

3) Tutti a discutere sull’infortunio di Barreto: vero o finto? Non partecipo al dibattito: ho appreso che non gioca e mi basta. È la miglior soluzione.

4) Chi si agita e ha paura di retrocedere mi pare fuori via. Occhi aperti sì, paranoie no. Ha comunque ragione chi sostiene che il Palermo degli ultimi due mesi ha fatto pena.

5) Udinese in ritiro punitivo, voluto dal presidente dopo la sconfitta a Parma dove i bianconeri hanno giocato molto male. Troveremo un avversario che non ha grandi esigenze di classifica ma che vuole evitare un’altra settimana di clausura in albergo. Sarà motivatissimo.

6) Crisi esistenziale del nostro (si fa per dire) Joao Silva dopo aver visto La Gumina entrare in campo per gli ultimi sette minuti contro il Milan. Il portoghese pensava fosse arrivato il suo turno (unica presenza a Napoli, a settembre, trenta minuti). Anche questa volta niente.

7) Il ds Baccin dopo i buchi nell’acqua della vicenda Barreto (guarda che casino che avete combinato) è certo sul futuro di Iachini (“Resterà qui, non ci sono dubbi”), è spavaldo sul futuro di Gonzalez (“Non lo cediamo anche se arriva un’offerta spropositata”) e mal informato sul campionato di Milanovic, Joao Silva, Ortiz e Makienok (“Non è vero che sono stati messi da parte”).

8) I friulani sono stati i primi in Italia a portare in campo, sulla divisa, il nome dello sponsor, nel ’78: i gelati Sanson. La scritta apparve sui pantaloncini. Il club volle aggirare il regolamento che testualmente vietava loghi sulle maglie. Il dribbling dell’Udinese fu punito: multa di 10 milioni di lire.

9) Corsport, inserto Scommesse, pagina 7: “Dopo 29 partite Udinese unica formazione a cui non sono stati assegnati rigori, però ne ha subiti otto”. Quando leggete queste notizie vi rallegrate o vi allarmate?

10) Molto spazio su quotidiani e siti per il contratto fino al ’19 del giovane Bentivegna (è di Sciacca ed è stato il bomber del torneo di Viareggio). Tutto ciò avrà un senso se il Palermo gli darà la possibilità di giocare. Viceversa sarà il solito tempo perso con i giovani siciliani, attività in cui il club di viale del Fante è storicamente specializzato.


[ Immagine: Copyright - © Tullio Puglia - Policy]

10 commenti

Lascia il tuo commento
  • 11 aprile 2015 12:38

    a proposito dei Joao Silva, Milanovic, ortiz , Makienov, bentivegna e Belotti titolare… C é poco da fare, le preferenze di un allenatore spesso vanno anche al di là del valore di un giocatore, diventa pura testardaggine.

  • 11 aprile 2015 13:08

    a che gioco giochiamo, in una Sicilia in cui crolla anche il pilone dell’autostrada, diciamo, Palermo Catania, potremmo e dovremmo chiederlo anche ai nostri interlocutori politici disamministratori e per lo stadio di Palermo, e quindi non di Zamparini che lo costruirebbe, e anche per i tornelli, se previsti dall’attuale regolamentazione ma forse è meglio ritornare a parlare di calcio

    inutile interrogarsi sul futuro, quando inizierà il prossimo campionato vedremo sicuramente chi ci sarà, andare dietro le notizie, vere o presunte, del calciomercato che è sempre aperto a volte non fa bene se non si è vaccinati

    conta il fatto che tra le ultime dichiarazioni, per la felicità del popolo antizampariniano, si aggiunge l’ennesima possibilità di distacco del Zampa: bene, che si facciano avanti, realmente e seriamente, se esistenti, i possibili successori altrimenti, a prescindere dal Barreto di turno, che in ogni caso nel rettangolo verde ha sempre tirato la carretta rosanero onestamente, dovremmo iniziare a praticare un altro credo, calcistico, Catania-Pulvirenti docet.

  • 11 aprile 2015 13:57

    …ma vogliamo parlare pure della proposta di giocare all’estereo la prima di campionato?
    E’ vero..guardiamo i panni di casa nostra, ma non è che tutto il calcio italiano sia messo meglio. La nazionale è fatta da oriundi, i presidenti stranieri, giocatori non ne parliamo. Qualcuno ha avvisato Garibaldi e lo stesso Mameli?
    1) Udine non è Palermo;
    2) Prima voglio vedere dare il via dai nostri amministratori comunali;
    3) Avrei preferito più per punizione da parte della società. Ma che non gioca più è un bene per tanti;
    4) Nessuna paura di retrocedere, ma la squadra ha fatto cagare. Il Parma, malgrado tutto, è da ammirare;
    5) Nessuna motivazione particolare per i bianconeri, saremo noi a farli resuscitare, come abbiamo fatto col Milan;
    6) Infatti, contento pu picciuttieddu, ma non trovo logica nella gestione;
    7) Dice quello che non vuol dire, se no Bye Bye contratto;
    8) Adesso gli sponsor scappano…colpa della crisi (dicono);
    9) Mi allarmo…e spero essere smentito;
    10) Intanto ha firmato un contratto “professionistico” e non tutti i Primavera hanno e hanno avuto questo onore. Spero che resti, ha qualità per diventare qualcuno. Dipenderà molto dal tecnico che siederà in panchina il prossimo anno.

  • 11 aprile 2015 18:23

    Contraspettando Udinese-Palermo……..
    .
    1) La costruzione di uno stadio nuovo non può prescindere dall’esistenza di un progetto sportivo ed economico. Evidentemente ad Udine sanno quello che stanno facendo, nonostante una città di cento mila abitanti. Perchè per come è articolato ad oggi il mondo pallonaro, una retrocessione nelle serie inferiori, dove di soldi non ne girano proprio, farebbe sì che tutte queste opere restino cattedrali nel deserto. Per informazioni vedere il stadio Giglio di Reggio Emilia, il primo impianto privato d’Italia, con una squadra cittadina nelle serie inferiori, riesumato grazie alla promozione in A del Sassuolo.
    .
    2) Un giorno magari dirà: “Lo voglio senza pali e traverse e senza linee tracciate sul campo”. Ma Zamparini lo sa che quella dei tornelli e prefiltraggi è una norma nazionale stabilita dalla legge?
    .
    3) Come dissi l’altro giorno, l’infortunio di Barreto è autentico come una banconota da tre euro. Siamo sicuri che trascorso il tempo stabilito dai medici per la guarigione risulterà magari una incompleta cicatrizzazione dell’arto infortunato, cosa che lo terrà a debita distanza dal Barbera fino al termine del campionato. Sono d’accordo, non parliamone più, il Paraguadoriano rappresenta oramai il passato.
    .
    4) Anche se le perdiamo tutte da qui alla fine quest’anno in B non ci andremo. Ma quello che preoccupa me e tanti altri tifosi non è il campionato in corso ma quello da venire. C’è qualcuno che mi sa dire sulla base di quale base sarà composta la squadra del prossimo anno? Ci baseremo sui futuri Dybala o Vazquez che verranno da oltre oceano nella speranza che facciano meglio dei loro predecessori, maturando non dopo due anni ma dopo due settimane? Se i punti fermi del prossimo anno si chiamano Ujkani e Andelkovic sono autorizzato a rimanere tranquillo?
    .
    5) Per capire se troveremo una squadra motivatissima dovremo essere a conoscenza dei suoi meccanismi di spogliatoio. Anche noi contro il Milan dovevamo avere non cento ma mille motivazioni. E sappiamo come è andata a finire. Auguriamoci che un briciolo di motivazioni, dopo un periodo non proprio brillante, le abbiamo i nostri.
    .
    6) L’ingresso di La Gumina, al di là della gioia che può aver provato il ragazzo, è una di quelle cose per me inspiegabili. Una domanda che personalmente avrei fatto al tecnico a fine gara. Joao Silva, da buon portoghese, entra sistematicamente allo stadio a vedere la partita senza pagare il prezzo del biglietto.
    .
    7) Baccin sarà pure un bravo ragazzo, avrà anche delle buone doti, ma ritengo che gli si è affidato un incarico più grande di lui. La presenza di un ds esperto, che gestisce mercato e spogliatoio, si vede maggiormente non quando le cose filano lisce, bensì nel momento in cui cominciano i problemi. E non sarebbe corretto nei confronti del giovane ds, di attribuirgli tutte le responsabilità sulla gestione societaria. Se il Palermo si affida a tanti giovani in campo alle spalle deve avere gente con grandi attributi. A meno che Zamparini, inspirato dal nuovo programma del governo Renzi “Garanzia Giovani” non ha già trovato in sudamerica il futuro Perinetti che ha sedici anni e ha già gestito brillantemente i contratti dei pulcini della squadra del Belgrano.
    .
    8) Una volta punivano chi portava la pubblicità, oggi punirebbero chi è privo di scritte di sponsorizzazione sulle magliette. Ma se loro si fregiavano con i Gelati Sanson, noi rispondevamo con “Perchè Pasta Ferrara è buona”.
    .
    9) Giustamente, arriva il Palermo e l’arbitro della partita di Udine viene da Bassano del Grappa. Praticamente allo stadio andrà a piedi o forse in bicicletta. E arbitri di Schio li subiamo pure quando giochiamo a Verona. Mi chiedo: ma come mai a noi non mandano un arbitro di Trapani quando giochiamo con Atalanta o Sampdoria? Sorge spontaneo allarmarsi alla lettura della notizia.
    .
    10) Il costruendo (forse) centro sportivo servirà appunto, a interrompere la storica specializzazione del club di via del Fante nel perdere tempo con i giovani locali? Altrimenti non capisco le motivazioni per le quali la società debba impiegare ingenti risorse per realizzare l’investimento. E aggiungo che quest’anno, vista la posizione in classifica, ci sarebbero da qui alla fine le condizioni per lanciare quei giovani che potrebbero far parte di un progetto futuro. La gente apprezzerebbe di più una sconfitta con tanti giovani in campo che danno l’anima, piuttosto che anonime partite disputate da gente che non vede l’ora che arrivi la fine di maggio per fuggire in altri lidi.

  • 11 aprile 2015 18:37

    Una precisazione, prima che qualcuno sollevi il problema, avendo da un lato auspicato lo schieramento di tanti giovani in campo e non avendo dall’altro capito l’ingresso di La Gumina con il Milan. In quest’ultimo caso mi riferivo all’ingressio in campo del ragazzino a sei minuti dalla fine con un risultato da recuperare. I giovani, se schierati, debbono andare in campo per l’intera gara o per ampi spezzoni. I pochi minuti di “Giacomazziana” memoria, sono assolutamente inutili e incomprensibili.

    P.S. Scusatemi per qualche errore di forma, ma ho fatto tutto con grande velocità e con uno strumento di fortuna.

  • 11 aprile 2015 20:05

    E intanto il Parma continua ad onorare il campionato.

  • 12 aprile 2015 08:56

    Sinteticamente…
    .
    1) Che Udine non sia Palermo, lo dimostra il fatto che dovendo rifare lo stadio hanno previsto la concomitanza degli impegni della squadra locale. Io ricordo ancora le trasferte a Trapani. Che il Friuli non sia la Sicilia, lo dimostra lo scandalo del pilone crollato sull’A19 per una frana vecchia di 10 anni. E pensare che c’è chi si ostina a criticare un friulano che vuol cambiare la Sicilia…
    .
    2) Sapete cosa dico ? Io non lo voglio affatto. Pensiamo a cose più serie del pallone (e di Zamparini) in Sicilia (vedi al punto 1).
    .
    3) Anche la volontà del Palermo di rinnovare il contratto a Barreto a quelle cifre è falsa. Questa questione, come quella di Munoz, andava gestita senza bugie dalle gambe corte. Adesso Zamparini dichiara che è stato un errore “regalare” Munoz. Come se la confezione regalo l’avesse preparata Alessandro e il fiocco Don Totò.
    .
    4) Sarà, ma vedo tante analogie con il campionato di Pioli, Mangia, Mutti. Salvi dopo il girone d’andata, ci trascinammo stancamente fino alla fine. E poi, dopo le partenze di Migliaccio, Silvestre, Viviano e Balzaretti e gli arrivi di Arevalo Rios, Von Bergen, Ujkani e Garcia, sapete bene come finì.
    .
    5) Bastasse “ritirarsi”, schiererei una squadra di monache di clausura. Con riporti rosa sulle tonache.
    .
    6) C’era un tempo in cui alla Favorita i portoghesi erano la maggioranza. Adesso che ce n’è uno solo che entra e si vede la partita a sbafo, tutti lì a mugugnare. Meritereste Ferrara e Polizzi (questa mi pare di averla già sentita).
    .
    7) Baccin è il tipo di DS che va bene a Zamparini. Giovane, inesperto, di buone doti, ambizioso e “manovrabile” con consigli di “uno che ne capisce”. Funziona così anche con gli allenatori. Tranne quando si deve “salvare la baracca”. Se va via Iachini, si parla di Stellone. Un film visto più volte.
    .
    8) Meglio i gelati e la pasta che la pubblicità delle agenzie di scommesse. E poi l’avviso, stomachevole: “Il gioco crea dipendenza”. Pecunia non olet.
    .
    9) Quando leggo queste notizie in genere mi tocco. Le chiavi, che pensavate ?
    .
    10) Ho seguito più volte la Primavera in TV e ci sono diversi giovani interessanti. Ad esempio, i due centrali di difesa. Siamo certi che sia più produttivo per il Palermo schierare Andelkovic o Terzi ?
    .
    11) Forza Palermo e saluti ad Alessandro e Don Totò

  • 12 aprile 2015 11:56

    Grande come sempre Vitogol, ricambio i saluti

  • 12 aprile 2015 16:59

    Punto 5 (il mio). Felice di esser stato smentito.

  • 12 aprile 2015 18:43

    sono curioso domani di leggere i commenti dei piangina e dei menagramo, quelli del partito antiZamparini anche…

Lascia un commento