i fatti dopo il ragionamento

L’invidia dell’autostrada

di

Autostrada | Autostrada Crollo Pilone | Blog diPalermo.it

Il crollo del pilone tra Palermo e Catania porta con sé una serie di conseguenze gravi. Qui non si parla di viabilità, quello è il meno. In fondo che sarà successo mai? Semplicemente l’autostrada Palermo-Catania si è adeguata a tutte le altre strade di collegamento siciliane. Anzi. Si è voluta allargare, equiparandosi addirittura alla Salerno-Reggio Calabria.

Voi non avete pensato alle conseguenze vere. Intanto il derby Palermo-Catania, se e quando si farà. Come lo giochiamo? Dove? Come facciamo a portare il Catania a Palermo e viceversa? Imbocchiamo l’autostrada col pullman e poi arrivati davanti alla crepa facciamo scendere i giocatori, li facciamo incontrare davanti alla crepa e vince chi non manda il pallone di sotto?

E che dire di Salvini, che in queste cose vede segnali divini? Appena sente parlare di secessione il legaiolo si butta a pesce. Già lo vedo che viene a Palermo e dice che finalmente possiamo staccarci da quei terroni dei catanesi, visto che stanno più sotto. Ma voi ce li vedete i palermitani che fanno i polentoni?

La verità è che oltre ogni spiritosaggine, o cretineria del sottoscritto, in questa barca ci siamo tutti. Tutti noi siciliani. Si chiama malgoverno. Sono secoli che lo vediamo. E questa crepa sulla Palermo-Catania, sembra tanto una ferita. Da qualsiasi parte la si guardi, rosanero o rossoblù.L’invidia dell’autostrada

3 commenti

Lascia il tuo commento
  • 14 aprile 2015 08:26

    Vedrete che i ns politici faranno di tutto per poter far aprire il viadotto ancora sano, specialmente quelli che vivono aldilà di Resuttano , non “gradiranno” questa deviazione a lungo…….dopo di che per ricostruire quello franato occorreranno dai 20 ai 30 anni con milioni e milioni di euro per la gioia di qualcuno…….ricordate le risate la notte del terremoto in Abruzzo ???

  • 14 aprile 2015 10:01

    Purtroppo quello che è avvenuto a Scillato è drammaticamente serio, troppo serio per riderci sopra.
    Ci sono voluti trent’anni per completare l’autostrada; per rifare un tratto, quel tratto, ci vorranno anni e tantissimo denaro, ed intanto fermare la frana che continua il suo corso verso l’altra carreggiata.
    Un danno economico, culturale e, lasciatemelo dire, anche d’immagine incalcolabile.
    Siamo destinati ad essere sempre il sud del sud ?

  • 08 luglio 2015 13:29

    Ironizziamo, ironizziamo sempre ma a questo giro nessun Palermitano, nessun Catanese sta ironizzando su questa catastrofe vera. Non è così che i Palermitani hanno commentato, ci sono comitati che si stanno muovendo per far pagare chi deve questo enorme danno.
    Mi sono stancata di vedere sempre sbeffeggiare noi Siciliani, sembra davvero che siamo “gattopardi” e così non è, manco per lo stesso Principe lo eravamo…rileggiamo il Gattopardo…
    Basta scrivere luoghi comuni, andiamo oltre, e magari scriviamo quando conosciamo bene, vivendole, e davvero le cose…a distanza è facile, pure ironizzare!!!!!!!

Lascia un commento