i fatti dopo il ragionamento

Le scarpe lucide di Paulino

di

Image6 | Blog diPalermo.it

Le aveva fatte lucidare meglio del solito le scarpe. C’era il tecnico della Nazionale argentina in tribuna e Dybala voleva dimostrare che dal vivo è ancor più bravo di quel che si può vedere in tv.

Le aveva fatte lucidare meglio del solito e dopo venti secondi di partita si era capito che voleva farle brillare. Il portiere avversario stava rinviando il primo pallone e Dybala glielo stava ribattendo in rete dopo averlo intercettato.

Ha giocato a tutto campo, facendo tutto bene. Ho annotato le sue giocate migliori. Repertorio quasi completo. L’ho visto ripiegare e aiutare la squadra in fase di contenimento, riuscendo con grinta e furbizia a farsi rispettare nonostante i dieci chili, o i dieci centimetri, in meno rispetto a buona parte degli avversari. Gli ho visto disegnare un fantastico passaggio per Rispoli (dal tiro è nato il gol di Chochev), fare da sponda per Rigoni (esterno sinistro, al volo) favorendone l’inserimento.

Di Dybala ormai mi stupisce anche la continuità, l’essere presente ogni settimana, in ogni momento della partita. Potrebbe avere la testa altrove, ma è ancora qui. Si fa notare. Se gli danno mezzo metro di vantaggio è la fine di chi lo deve marcare. Due volte è partito dal centrocampo portando avanti il pallone per quaranta metri: un invitante passaggio a Vazquez, poi l’assist a Chochev del raddoppio (ha portato a spasso pallone e avversari per mezzo campo, ha atteso l’arrivo del compagno e gli ha dato il facile pallone del gol).

Parte spesso lontano dalla porta, prova a sfuggire al radar avversario. E se non parte con il pallone al piede, fa partire un compagno: dal centrocampo, per Rispoli, lancio a lunga gittata preciso e invitante e siccome l’azione non arrivava a conclusione Dybala è pure volato in area per concluderla (alto). Lo stop al volo con relativo dribbling e conseguente pennellata sulla traversa sono state magie finite male (bene è solo se la palla va dentro). Le scarpe erano lucide, il piede caldo e ben disposto, ci ha provato fino all’ultimo (conclusione parata, mentre due avversari provavano a farlo sbandare).

Il Palermo ha vinto 2-1 con il Genoa: 41 punti in classifica, complimenti a tutto il club. E’ un gran bel bottino a sette partite dalla fine. Non ha fatto gol ma ha giocato alla grande Dybala. Ho seguito la sua partita, più che la partita. E’ stato un piacere (anche se devo scusarmi con il grande Chochev perché questa mia scelta non gli rende giustizia).


[ Immagine: Copyright (c) Tullio Puglia - Policy]

4 commenti

Lascia il tuo commento
  • 20 aprile 2015 00:29

    Devi scusarti anche con Rispoli 🙂 grande partita la sua. Rispetto alle prime partite sembra un altro giocatore, molto più propositivo, lucido e veloce. Riguardo Dybala non finirò mai di stupirmi per la sua maturità tattica, sembra un veterano! Dalle nostre parti si dice: nasciu insignato.

  • 20 aprile 2015 09:16

    ah, il Palermo ha vinto, ma che strano, una squadra schierata con gli Andelkovic, Vitiello, Rigoni, Jajalo, Rispoli, Chocev, giudicati e derisi da una buona parte di criticoni che segnano sempre il cartellino della presenza quando, ahimè, non essendo il Barcellona o la Juventus di casa nostra, si può anche perdere ma pur sempre giocando a calcio.
    ora, che Paolino era caricato a mille ieri si vedeva già dallo sguardo, ha una cosa in comune con Cavani, la capacità di trasformarsi in campo, lo vedi dall’aspetto del viso, lo sguardo truce, quello di chi vuol bucare a tutti i costi la difesa avversaria.

    a volte vengono criticate le scelte fatte dall’allenatore, che vive dentro lo spogliatoio: anche quest’anno non è venuto fuori un filo polemico eppure abbiamo letto i rosiconi smoccolare…

    in tutta sincerità, caro Alessandro, non so cosa avrebbero detto qualora si fossero trovati a tifare Inter o Milan…

  • 20 aprile 2015 10:36

    Grande vittoria, i tifosi allo stadio si sono divertiti, altro che derby inter-milan 🙂
    Tuttala squadra ha giocato bene, anzi il risultat non premia il Palermo, potevamo fare anche 4/5 gol, e gasperini si stia zitto, voleva vincere con un solo tiro in porta?
    DYBALA MIGLIORE IN CAMPO, SE FACEVA GOL NELLE PAGELLE AVREBBE MERITATO 10.
    CHOCHEV OTTIMA SCOPERTA, BARRETO CHI?
    FORZA PALERMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

  • 21 aprile 2015 07:26

    D accordo su tutto con sichera 2 settimane fa qui tutti a commentare sembrando dei poeti che era finito tutto naturalmente attaccando la società . anche questo anno allo stadio mi sono divertito in un campionato dove a detto di tutto dovevamo ritornare in serie b immediatamente e ripeto a Palermo 80 %dei palermitani che segue il calcio e strisciato e poi quello ca un sierbi e Zamparini bohhhhh

Lascia un commento