i fatti dopo il ragionamento

L’isola (pedonale) che non c’è

di

Il Comune fa saltare la pedonalizzazione a Mondello, anche quest'anno passeggeremo fra clacson, smog e lunghe file di auto. La vittoria di residenti e commercianti. La sconfitta di chi crede ancora in una Palermo diversa Orlando Mondello | Isola Pedonale Mondello | Blog diPalermo.it

Ammettetelo, per un attimo avete temuto di dover rinunciare alle lunghe file di automobilisti e allo smog. Per fortuna il peggio è stato scongiurato: potremo dire addio all’isola pedonale di Mondello e goderci questa estate il nostro amato inquinamento. Il Comune di Palermo ci ha ripensato e ha fatto saltare la pedonalizzazione. Il motivo? Semplice, prima è necessario eliminare il tappo di via Palinuro. Del resto lo ordinano i commercianti e i residenti della borgata marinara. E comunque anche in questo caso non vi allarmate. Il tappo resterà lì chissà ancora per quanto tempo visto che la Regione, nonostante il progetto già approvato, non ha sbloccato i fondi per fare partire i lavori. Ma questa è un’altra storia.

L’importante oggi è sapere che le auto ci saranno e che potremo respirare le polveri sottili anche a luglio e agosto sotto i 40 gradi e ascoltare lo strombazzare delle nostre care auto mentre sorseggiamo un drink in piazzetta o passeggiamo sul lungomare. Ciclisti, runners, famiglie con bimbi e non, turisti e bagnanti, giovani e pensionati già li vedo: tutti concentrati in due chilometri di caos e fumi. Questa è Palermo, e prima o poi dovremo farcene una ragione. Oppure no.


[ Immagine: fotomontaggio originale di diPalermo - Policy]

9 commenti

Lascia il tuo commento
  • 04 maggio 2015 09:29

    Mondello, il centro storico, i cordoli prima messi e poi eliminati e poi rimessi, quella magnifica incompiuta della passeggiata a mare almeno dalla Bandita-Romagnolo al Foro Italico…

    diciamo che questa amministrazione, o dis, in continuità con le precedenti manifesta umoralità nelle decisioni in ogni caso tutte slegate da una visione d’insieme…

    poi magari andiamo a vedere i politicanti prestati, a turno, a questi compiti e allora ci rendiamo conto che…

  • 04 maggio 2015 10:05

    Perché non legate a un palo sul lungomare di Mondello il guidatore della Porche in foto? Vediamo quanto resiste alle polveri sottili. Lo so, molti palermitani si augurano poco.

  • 04 maggio 2015 14:53

    amministrati da incompetenti, cosa vi aspettavate se non il proclama della funivia per monte Pellegrino?

  • 04 maggio 2015 19:22

    Diciamo la verità; l’amministrazione pubblica potrà anche essere incapace, ma è la maggioranza dei palermitani che ama vivere nel disordine e nel degrado e contro una maggioranza così cospicua c’è poco da fare.

  • 04 maggio 2015 19:26

    In un’altra qualunque citta’ europea nessuno si sarebbe fatto scappare una risorsa come Mondello, trovando soluziini equilibrate che garantivano i commercianti, l’ambiente, cittadini e turisti. In una Palermo che non sa cosa significa la pulizia dei propri spazi, che strapaga centinaia di lavoratori senza sapere qual’e’ il tornaconto quella della borgata marinara non e’ che una delle tante problematiche cittadine sollevate. Ormai me ne sono fatto una ragione, dopo tanti anni di illusioni. Non cambiera’ nulla.

  • 04 maggio 2015 19:28

    Comunque una cosa positiva c’e’. Appena completate le linee tramviarie attualmente in costruzione i palermitani avranno una cosa sulla quale potersi aggrappare.

  • 04 maggio 2015 22:00

    off topic.
    Ma perchè avete levato il LIKE ai commenti? Così…tantoppeddire.

  • 05 maggio 2015 12:52

    Tristezza

  • 05 maggio 2015 13:23

    Quanta stupidità e miopia dietro questo ennesimo dietro front!

Lascia un commento