i fatti dopo il ragionamento

Gaming online: una risorsa per lo stato italiano. Crescita del 13,5% nei primi quattro mesi del 2016

di

In un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo si è sempre alla costante ricerca di risorse e di potenziali fonti di questo. Questo accade ai normali e comuni cittadini, ma anche allo Stato, che ha bisogno, in un modo o nell'altro, di far quadrare i suoi conti e il suo bilancio. Tastiera | Blog diPalermo.it

Il gioco d’azzardo, per esempio, è uno dei tanti modi con cui si incassa. E anche tanto. Nel 2015 la spesa nel gambling ha toccato gli 88 miliardi. Stiamo parlando, giusto per ricordarlo, di un pilastro imprescindibile della new economy mondiale. Tramite esso vengono incassati fior di quattrini. Stando ai dati, negli ultimi quattro mesi è stato registrato un aumento del 13,5%. Cifre da capogiro, pensando anche al momento che stiamo vivendo. Ma, probabilmente, non si intende rinunciare ad un hobby, che consiste principalmente nello sfidare la fortuna e nel mettersi in gioco. Ed è per questo che molti brand operanti nel settore – 32Red Italia, Bwin, Unibet, Eurobet, Sisal Matchpoint, Iziplay e tutti gli altri operatori regolamenti AAMS operanti nel nostro paese -, hanno deciso di aumentare i loro investimenti nel processo di sviluppo e di commercializzazione dei loro prodotti.

Queste piattaforme puntano essenzialmente su due cose: la pubblicità, che è sempre e comunque l’anima del commercio, e il gioco online e mobile, vera e propria base. Questi due elementi racchiudono i segreti di un successo globale e di uno sviluppo così capillare e radicale. Il poter giocare comodamente da casa propria seduti sul proprio divano tramite un pc o, ancora meglio, un app, scaricabile e utilizzabile su smartphone o tablet. È l’emblema di due mondi, quello del gioco d’azzardo e quello della tecnologia, che si incrociano e si intersecano. Si può tranquillamente dire che uno è come una sorta di risorsa da sfruttare per l’altro.

Per esempio Microgaming collabora da anni con 32Red Italia per sviluppare il software più efficace possibile oltre a sviluppare i sistemi di gestione e sicurezza che garantiscono la privacy e la tranquillità di tutti gli utenti, tenuti, ovviamente, a proteggere i propri dati con una serie di accorgimenti atti ad evitare ogni tipologia di rischio.

Possiamo quindi, senza alcun dubbio, considerare il gambling online come una vera e propria industria. E, spulciando un po’ le statistiche, ci si rende conto che, in Italia, è una delle più importanti. Questo fatto tende a delineare un cambiamento degli usi e dei costumi degli italiani, che preferiscono la comodità, il fascino e l’anonimato al caos e all’aggregamento delle vecchie e care sale gioco. Ormai viviamo in un mondo fortemente tecnologizzato. E’ un modo di aggiornarsi e di stare al passo con i tempi. Ormai chiunque ha almeno un device a disposizione. Questo tende incredibilmente a condizionare le nostre giornate, ma anche a migliorarle. Ed è per questo che, se l’informatica, in tutte le sue sfaccettature, viene considerata, a suo modo, una risorsa, anche il gioco d’azzardo lo è. Con i suoi pro e i suoi contro. E questa storia è destinata ad altre pagine da scrivere. O meglio, da giocare.

Lascia un commento