i fatti dopo il ragionamento

Cercasi partita perfetta

di

Palermo Calcio Stadio Tifos | Blog diPalermo.it

Per me Milan-Palermo ha sempre avuto come sottofondo “Luci a San Siro”. La comincio a cantare già il lunedì prima della partita e termino al fischio d’inizio. Già al mercoledì sono tentato di comprare una Seicento e cerco sempre la ragazza che non c’è più. Io lo so che non è una cosa sana e che a San Siro ci gioca pure l’Inter, ma in fondo ha sempre portato bene perché lo stadio milanese sponda rossonera ci ha visto vittoriosi molte volte. Direi quasi che mi sento più sereno oggi che prima di incontrare il Carpi.

Il Milan ha cambiato molto. C’è un nuovo socio con il nome di uno dei cattivi di James Bond e, non a caso, Mihajlovic come allenatore, uno così cattivo e determinato da poter interpretare anche il ruolo del terrorista in un B movie. I bene informati dicono che confermerà la squadra del derby. Ha due attaccanti nuovi di zecca che si completano molto bene e per la difesa ha fatto spendere 25 milioni per comprare Romagnoli. A me non sembra Beckenbauer e al posto di Mr. Bee e Berlusconi avrei mandato una valigetta con soldi falsi a Ferrero per non farmi fregare, però almeno la difesa si è rinforzata.

A centrocampo ci sono Kucka che aveva fatto una buona partita anche a Palermo con la maglia del Genova e il mio giocatore preferito per la Playstation: il giapponese Honda. Prendetelo per tirare le punizioni. Balotelli non partirà titolare. Nel derby con l’Inter è entrato con la stessa faccia cattiva di P. E. Baracus dell’A-Team, a cui si ispira anche nel look. Speriamo resti in panchina a pensare a cosa fare nel dopo partita. A me fa più paura di Mihajlovic.

Il Palermo dovrebbe recuperare Rigoni e confermare il resto della squadra. Iachini parla del tridente Vazquez-Gilardino-Quaison però nel suo caso pare più una fiocina. Quaison e Vazquez galleggiano sempre a 5/6 metri dal limite dell’area e quindi mi pare che Gilardino finirà comunque col fare amicizia con i centrali del Milan per alleviare la solitudine. Anche questa volta, come in tutte le partite con le grandi del campionato, il mister ha detto che “servirà la partita perfetta”. Ogni volta che lo dice facciamo almeno due minchiate, quindi fate i debiti scongiuri. Io alla fine ci spero sempre e me la godo come se fosse l’ultima che giochiamo perché tanto “luci a San Siro non ne accenderanno più”.

P. S. Siccome il mio compagno d’avventura non era disponibile non ho sbagliato neanche un nome. Così capite chi è quello che non conosce le lingue.

5 commenti

Lascia il tuo commento
  • 19 settembre 2015 10:39

    I nomi sono giusti, solo che i 25 milioni per Romagnoli li ha presi Pallotta e non Ferreto…

  • 19 settembre 2015 10:40

    *Ferrero

  • 19 settembre 2015 10:54

    un errore a pezzo lo dobbiamo fare per forza. porta bene.

  • 19 settembre 2015 23:58

    Stavolta di minkiate ne abbiamo fatte 3…. Peccato.
    Che la difesa non sia una saracinesca ben arginata lo si sà…ma regalare palloni per disimpegni che neanche all’oratorio fanno, dà fastidio…molto fastidio, soprattutto se al Milan hai fatto 2 gol e Balotelli stavolta non ne ha fatto a noi.

  • 20 settembre 2015 08:21

    Questa squadra affronta tutti a viso aperto. Indipendentemente dall’avversario, Palermo Carpi è tanto difficile come Milan Palermo. Peccato, segnare due gol in trasferta non è da tutti…

Lascia un commento