i fatti dopo il ragionamento

Mistero (buffo) all’Expo

di

Il Cluster biomediterraneo e il commissario commissariato a dieci giorni dalla chiusura della manifestazione. Giusto per non perdere il nostro vizio antico. Quello di farci ridere dietro Ex Crocetta | Blog diPalermo.it

Il commissario commissariato. Che già suona strano. Se poi viene commissariato meno di dieci giorni prima (o giù di lì) della chiusura dell’evento mondiale che per sei mesi ha tenuto banco suona ancora più strano. Almeno ai comuni mortali che con i tempi della burocrazia (e della politica) non riescono mai a fare i conti.

Che qualcosa andava storto si era capito sin dall’inizio, dalla vigilia dell’inaugurazione, da quella foto ramazza in mano del responsabile del Cluster Biomediterraneo, Dario Cartabellotta, che cercava di rendere quel padiglione accogliente. Una foto che poteva essere il più potente atto di denuncia e che invece gli si è ritorta contro, come il peggiore dei boomerang.

Ritardi e disagi che hanno avvelenato l’avvio. Poi l’annuncio di sospendere le attività, poi la retromarcia. E intanto un “comitato” che doveva affiancare il commissario, controllare le attività, verificare la regolarità di ogni cosa. Con strascichi polemici e accuse incrociate.

Il comitato ha lavorato. Nei mesi successivi. Circa 150 giorni. Ora, dopo la relazione di questo collegio, la decisione dell’assessore all’Agricoltura, Rosaria Barresi, di commissariare il commissario. Quando l’Expo sta per chiudere. Quando i tetti da cui pioveva sono stati riparati, quando internet ha preso a funzionare, quando il padiglione ha ospitato prodotti e manifestazioni. Il comitato ha avuto, in questi mesi, anche il compito di verificare affidamenti dei lavori e selezione del personale, segnalando in una relazione finale alcune anomalie. Anomalie da cui Cartabellotta si difende. Ma, al di là di responsabilità o colpe (vere o presunte e per le quali ci sono organi preposti), un commissario dieci giorni prima della chiusura (o poco meno, visto che lo stesso Cartabellotta dice che il provvedimento è del 5 ottobre) a che serve, esattamente? Senza polemica, ma qualcuno ce lo spiega?

1 commenti

Lascia il tuo commento
  • 24 ottobre 2015 15:56

    A dare qualche altro incarico… Vuoi mettere pagare un altro commissario!

Lascia un commento