i fatti dopo il ragionamento

Il nostro pibe de oro

di

Palermo Calcio Stadio Tifos | Blog diPalermo.it

Vedi Napoli e poi muori, si diceva una volta. Stavolta, non ancora perfettamente in salute dopo le emozioni contro l’Inter, temiamo di passare a miglior vita al San Paolo. Iachini avrebbe anche pensato al turnover ma prima ha guardato i panchinari di sabato sera, poi si è fatto passare la lista e dopo averla aperta schiererà lo stesso undici (termine che per contratto dobbiamo utilizzare almeno ogni dieci articoli) di sabato sera.

Comunque ci siamo imbarcati sul postale carichi di speranza dopo la prestazione gagliarda contro i nerazzurri del lamentoso Mancini. Gilardino ci sembra sempre più in palla e non c’è squadra di serie A contro cui non abbia segnato. L’intesa con Vazquez cresce di giorno in giorno e noi speriamo che diventi la coppia gol della Nazionale per i prossimi europei. Il Napoli di Sarri fa sognare i suoi tifosi e a noi invece procura solo incubi. Gli stessi che immaginiamo avrà il trio difensivo del Palermo ogni volta che Higuain, Insigne e Mertens, innescati dal solito Hamsik (da pronunciare rigorosamente con l’accento sulla “i” finale), si presenteranno dalle parti del muro umano Sorrentino.

L’allenatore dei campani, di chiara ispirazione comunista e alla ricerca di un egualitarismo che nel calcio non è mai esistito (e ne è la prova il dislivello fra la rosa che ha a disposizione lui e quella rosanero) ha avuto il coraggio di dire che il Palermo ha un giorno in più di riposo. Noi lamentiamo la presenza di armi improprie come i giocatori che abbiamo appena evocato che a noi hanno sempre segnato una caterva di gol. Non è giusto.

Il Napoli il turn over se lo può permettere ma, francamente, a noi quelli che vengono annunciati come seconde linee fanno anche più paura dei titolari. Un pezzo calcistico che parla del Napoli senza citare almeno una volta Maradona non si è mai visto e quindi anche noi ci siamo adeguati. Ricordiamo ai soliti “nemici della contentezza” che quando il Napoli schierava il pibe de oro noi eravamo prossimi alla radiazione ed i nostri idoli del futuro prossimo erano Santino Nuccio e Cracchiolo. E chi vuole capire capisce.

Il Napoli cerca la vittoria che lo lanci in orbita, noi ci accontentiamo del più classico punticino. E chissà che stasera a fare il Maradona non sia un taciturno argentino che portiamo tutti nel cuore.


[ Immagine: Copyright © Tullio Puglia - Policy]

3 commenti

Lascia il tuo commento
  • 28 ottobre 2015 12:44

    Sfatiamo questo proverbio, Batti il Napoli e poi campa. Ma per farlo sappiamo che non sarà facile. Abbiamo pure il tifo contro di certi palermitani, tale Aronica, che personalmente ricordo solo per una gesto pallavolistico con il Bologna, che sostiene che Iachini deve ancora dimostrare di essere da serie A e tale Accardi che non essendo quello che ha giocato in B assieme a Biava, non so cosa ha vinto in vita sua. Che il buon Iachini si trasformi in mago e riesca a far diventare campioni molti dei nostri prodi è il sogno di tutti, ma siccome, a detta di quello di sopra, lui non è da serie A dobbiamo sperare che venga Mourinho, uno che ha vinto sempre coppe e campionati con giocatori di serie C.
    Per il resto Sarri, ispirato oltre che dai comunisti anche dai sindacati, vorrà scioperare dalle ore 20,45 alle 20,30 di stasera per protestare contro il governo che ha soppresso ai suoi prodi un giorno di riposo senza concessione di indennità straordinaria. Hanno dichiarato di aderire alla protesta tutti i titolari di domenica sera, le riserve che hanno avuto una settimana in più di riposo non hanno condiviso e quindi scenderanno in campo.
    Da buon “amico della felicità” spero che stasera i Ammysikky dei calciatori del Napoli abbiano poca forza e che alla fine (H)i Guai(n) rimangano solo a loro.
    FORZA PALERMO

  • 28 ottobre 2015 16:56

    Ricordiamo ai INVECE soliti “AMICI della contentezza”, che quando nel 2010 il Palermo dava spettacolo con Cavani, Miccoli, Pastore e compagnia…il Napoli arrancava intorno alla colonna destra della classifica.

    Poi gli vendemmo Cavani…il resto è storia recente.

  • 28 ottobre 2015 16:57

    *Ricordiamo INVECE ai soliti…. il resto come sopra

Lascia un commento