i fatti dopo il ragionamento

Gentile dottoressa Saguto

di

Le lacrime di Manfredi Borsellino e la telefonata di scherno del magistrato. Che ignorava che quel pianto non era per il padre morto 23 anni. Ma per tutti i traditori di questa terra disgraziata Lacrime Pianto | Blog diPalermo.it

Cara Silvana, le lacrime di Manfredi sono per te. Era il 17 dello scorso luglio quando alla commemorazione dell’attentato di via D’Amelio e all’indomani dello scandalo Tutino-Crocetta, Manfredi Borsellino parlò più di cinque minuti senza versare una lacrima. Giusto nell’ultimo minuto e mezzo i nervi dell’uomo saltarono al pensiero di una terra disgraziata, dalla quale scappa chi l’amicizia giusta non ce l’ha, o chi non la vuole avere. Manfredi Borsellino non si mise a piangere, a 43 anni, per un padre che è morto 23 anni fa. Il suo pensiero in quel minuto e mezzo era rivolto a te e a quelli come te, cellule impazzite di una terra soffocata dalle metastasi. Era in contrapposizione a te che si diceva fiducioso di una maggioranza di persone oneste che abitano quest’isola. Una maggioranza soccombente, forse, ma una maggioranza.

Ecco la risposta alla tua domanda. Ecco perché minchia si commuove a 43 anni. Tu che in quella telefonata maldestra hai avuto il fegato di parlare delle palle che ci vogliono, avresti dovuto immaginare che c’era gente con le palle ad ascoltarti e a prendere appunti. Potevi immaginare che questo schifo, prima o poi, sarebbe venuto a galla, riportando alla mente il peggiore bagno della Scozia, sai, quello di Trainspotting.

Cara Silvana, tu e quelli come te dovreste sapere, ormai, che non è l’intera Sicilia a vivere di clientelismo, siete molti ma non tutti. Gli altri sono gli stessi che dormono tranquilli la notte e che non vedono l’ora di leggere le trascrizioni delle tue parole al vetriolo, immotivato e immaturo, di parlare al bar del tuo fare da comandante con la scorta che non fa un cazzo e con la tua viziata, raccomandata, laureata prole. C’è gente che favori non ne vuole, né da te né da quelli come te. E che si permette di scagliare la prima pietra.

Cara Silvana, sarai ben contenta di aver offeso pubblicamente un uomo come tanti, che aveva solo compreso il meccanismo. Quel pianto, quello sconforto, sono il pianto e lo sconforto di chi ha paura di perdere la voglia, di chi ha la certezza dei morti che ancora ancora farà la guerra per capovolgervi. Forse solo nello spirito, ma pur sempre morti. Le persone migliori se ne vanno per colpa vostra, e chi decide di restare lo fa cosciente di dover soffrire delle vostre arroganze e dei vostri dischetti levatrucco.

Ti rubo ancora un attimo, per parlare di equilibri ed equilibristi. Mi sembra, cara Silvana, che Manfredi Borsellino abbia un quadro più che chiaro di come funzionano le cose in questa terra disgraziata. Tu chiamalo, se vuoi, squilibrato. Io lo chiamo canto libero.


[ Immagine: foto simbolica di autore incerto, dal web - Policy]

69 commenti

Lascia il tuo commento
  • 29 ottobre 2015 08:59

    Bravissima, tutto d’un fiato e dritto al cuore!

  • 29 ottobre 2015 09:04

    Speriamo che la saguto legga questa lettera….e la comprenda.

  • 29 ottobre 2015 09:15

    Poesia per i nostri cuori e per le nostre orecchie per le persone libere e perbene. Condivido anche le virgole del pezzo scritto da Eugenia Nicolosi. Grazie.

  • 29 ottobre 2015 09:15

    Va bene, ti perdono per avermi piantata ieri sera 🙂 Lei, la silvana, non si può perdonare.

  • 29 ottobre 2015 09:54

    Quelle lacrime sono le lacrime di tutti gli uomini per bene

  • 29 ottobre 2015 10:03

    Brava Eugenia,
    Chiara, lucida, puntuale…

  • 29 ottobre 2015 10:04

    Parole perse… che vuoi che capisca!!

  • 29 ottobre 2015 10:06

    Grazie

  • 29 ottobre 2015 10:10

    beh…intanto Crocetta non si è dimesso. La Borsellino sì.

  • 29 ottobre 2015 10:19

    Bravissima Eugenia! Hai parlato a nome di molti di noi. L’amarezza é la consapevolezza che, se legge, le parole le scivoleranno addosso. Troppa arroganza e acrimonia in donna Silvana.

  • 29 ottobre 2015 10:42

    Grazie Eugenia pet questa accorata, arrabbiata, tenerissima pagina nel ricordo di Borsellino

  • 29 ottobre 2015 10:58

    Le frasi rivolte a Lucia ed a Manfredi Borsellino da chi pochi minuti prima ne aveva commemorato il padre pone l’accento su come agisce la mancanza di scrupoli verso persone colpite da una disgrazia come quella avvenuta ai Borsellino. La signora Saguto bene farebbe ad andare a nascondersi per la vergogna.

  • 29 ottobre 2015 11:12

    Un’altra volta, però, le dia del “lei”…

  • 29 ottobre 2015 11:17

    Complimenti alla giornalista!!
    Articolo che pesa come un macigno, ma estramemte delicato, brava, anche se ininfluente alla mortificazione della sig.ra in questione!!

  • 29 ottobre 2015 11:24

    Eugenia, per favore, il “cara” dell’incipit toglilo, e dalle del “lei”!

  • 29 ottobre 2015 12:01

    certamente vergognoso una personalita’ del genere scendere cosi in basso fa veramente paura …

  • 29 ottobre 2015 12:27

    Sono 25 anni che vivo in questa terra, io ne sono innamorata..una terra piena di contraddizioni. .ma unica, i suoi sapori, la sua storia, i suoi odori, e le persone così solari, così disponibili, la gente per bene c’è qui in Sicilia.A lei invece dottoressa Saguto chiedo: come può una donna, una donna che dovrebbe difendere l’onestà i principi…una mamma, già una mamma che non vorrebbe mai far vivere ai propri figli una tragedia come hanno vissuto, Manfredi e Lucia,comportati e dire ciò che ha detto.Io spero che lei venga punita per l’ulteriore dolore che ha creato…

  • 29 ottobre 2015 12:50

    Sono orgoglioso di essere siciliano , di avere avuto gente come Falcone e Borsellino, ma anche di gente comune che lavora sodo e onestamente e che purtroppo paga le tasse , per arricchire questi vermi e parassiti . A questa T…. dovrebbero togliere tutto anche la laurea e mandarla a lavare le scale , come fanno tante mamme di famiglia per portare un pezzo di pane a casa .IO STO CON MANFREDI!!!!

  • 29 ottobre 2015 13:58

    Complimenti bellissima lettera , è’ stato un piacere leggerla e poterla divulgare ad altri brava

  • 29 ottobre 2015 13:59

    Grande Eugenia. Da tanto non leggevo un tuo pezzo; un’attesa pienamente ripagata.

  • 29 ottobre 2015 14:10

    Complimenti! Ha scritto un articolo in cui esprime l’amarezza che provano tutte le persone per bene. Inoltre penso che senso ha per questa donna che ha gia’ rinunciato alla sua dignità’ di donna, di moglie, di madre con quello che ha fatto, il suo titolo, quello di suo figlio quando è’ ben consapevole di non esserne all’altezza ne’ lei, ne’ tantomeno il figlio che , come ha ben capito, non Sa Fare neanche un copiatino da scuola elementare. Pensava di riuscire a nascondere tutte queste magagne per sempre?

  • 29 ottobre 2015 14:27

    Molto profondo il commento, rispecchia ciò che pensiamo in molti, complimenti

  • 29 ottobre 2015 14:37

    Grazie, grazie di cuore per avere esternato anche per me, quello che dal 1993 è dentro il mio cuore.

  • 29 ottobre 2015 14:46

    Salve a tutti
    spero soltanto che la signora paghi per tutti i sequestri effettuati senza nemmeno avere mai letto le carte e quindi averci tirato dentro gente che nulla aveva a che spartire con il malaffare.spero che attraversi tutto l’iter che ha attraversato questa gente e la sua famiglia.
    Inoltre spero che cada tutto l’indotto della signora.

  • 29 ottobre 2015 14:52

    Bella e significativa! Arriva a chi ha cervello e cuore, quindi di certo alla Saguto no!!

  • 29 ottobre 2015 15:10

    Il pensieri di tutte le persone perbene!

  • 29 ottobre 2015 15:55

    il mio commento è soltanto rivolto alla x dire signora Saguto e alla sua famiglia “FATE SCHIFO”

  • 29 ottobre 2015 16:06

    Due

  • 29 ottobre 2015 16:23

    Bellissima lettera, grazie di averla scritta e grazie di dar voce alle persone oneste di questa terra maledetta. La saguto e tutti gli altri disonesti non potranno mai capire quello che proviamo quotidianamente a subire i loro intrighi sociopoliticieconomici.

  • 29 ottobre 2015 16:31

    saguto vergognati di donna di madre di magistrato non sei degna di questa terra sei senza dignità

  • 29 ottobre 2015 16:47

    L’arroganza e lo squallore di certa gente non meriterebbero alcuna attenzione ma è pur vero che occorre far prevalere lo spessore di persone come la famiglia Borsellino. Ecco allora che questa modalità di lettera spero arrivi non tanto alla destinataria quanto ai tanti cittadini onesti che possono coglierne il contenuto

  • 29 ottobre 2015 16:50

    Le persone migliori se ne vanno per colpa vostra, e chi decide di restare lo fa cosciente di dover soffrire delle vostre arroganze e dei vostri dischetti levatrucco.
    Mi associo a questo e aggiungo che per colpa vostra avete leso la nostra Nobile Identità Siciliana, sventrato le nostre famiglie, ferito le nostre sole madri.
    Anina marcia. Brutta dentro e fuori.

  • 29 ottobre 2015 17:07

    Ma cosa volete che ne capisca la saguto delle lacrime di una Persona perbene! Andrebbe licenziata immediatamente e senza facoltà di appello, vergogna! E con lei,tutti i corrotti come lei!

  • 29 ottobre 2015 17:34

    Purtroppo il disaggio dei giusti non interessa a nessuno perché l’onestà non fa rumore ma bisogna non stancarsi mai nel diffondere il bene comune perché i nostri figli possano avere un mondo migliore.

  • 29 ottobre 2015 19:26

    Bravissima per far parte di quella schiera di persone che si oppongono alla corruttela in ogni ambito ed in specie in quella categoria che deve occuparsi di fermare gentaglia come il magistrato in questione!

  • 29 ottobre 2015 19:37

    Ben detto, anche se sei riuscita a trasmettere solo una piccola parte dello sdegno che ho provato quando ho appreso di questa squallida vicenda!!!!!!!!

  • 29 ottobre 2015 19:56

    Condivido tutto il pensiero……. L unica cosa che non mi è’ chiaro è’ la difesa della Saguto da parte del avv Bongiorno…… Come si fa a difendere una donna che a messo in ginocchio mezza Palermo e a casa centinaia di famiglie…… Lo so la costituzione prevede che ogni singolo cittadino abbia diritto di difesa, ma lei (la Saguto) non è un cittadino e’ una sanguisuga……

  • 29 ottobre 2015 20:13

    Bravissima sei stata penetrante nel cuore di pietra della signora complimenti .

  • 29 ottobre 2015 20:21

    D’accordissimo, a proposito ho molto apprezzato lo studio Crescimanno che (così recitava il Gazzettino di Sicilia stamattina ) ha rinunciato alla difesa!

  • 29 ottobre 2015 20:51

    ho letto parecchi commenti ..(quelli che ho letto)..chiaramente di gente sensibile ed onesta,mi piacerebbe che scrivesse un commento “qualcuno”…che si rispecchi nei “valori”della saguto (pardon…ho dimenticato il titolo”dottoressa” )!…magari “deridento e sdrammatizzando o offendendo!.in quanto quando ad un uomo affiora una lacrima …dico che anch’io …quando ho un emozione forte ,(pero’di quelle che mi toccano il punto piu’ sensibile del mio cuore della mia anima )non riesco a trattenere la lacrima che fuoriesce appunto dall’anima!…ed ho 55 anni !.e..sono un uomo forte ..non ho mai pianto per paura o per dolore fisico …..e ….comprendo come tanti .possono non trattenere ..le lacrime dell’anima !…..chi non potra’ mai capirle ….sono appunto chi non ha anima e vive solo del suo “io”……facendo dell’egoismo il suo credo!

  • 29 ottobre 2015 20:59

    Capire è un lusso, cosa volete che capisca la Signora.
    Mi rattrista ulteriormente il fatto che Avvocati si prestino al gioco di un inutile difesa.

  • 29 ottobre 2015 21:18

    Adesso si fa difendere dalla Buongiorno, la famosa avvocato del diavolo… E siccome siamo in italia…. Vedrete che la passerà liscia….. e domani é un altr giorno e si ruberà !!!!!

  • 29 ottobre 2015 21:31

    Le parole, che tanti siciliani per bene, avrebbemmo voluto dire alla Saguto!
    Alla famiglia Borsellino: tanta solidarietà.

  • 29 ottobre 2015 22:25

    Dritta al cuore……complimenti!

  • 30 ottobre 2015 04:54

    Grazie bellissima lettera. Finalmente in tanti adesso conoscono chi sia veramente questa donna. Con il suo potere assieme agli amici del cerchio magico, che avrebbero dovuto vigilare invece erano complici. Sono certo che nei suoi sequestri tanti non erano dovuti, aiutati da una legge che le ha dato tanto potere ha fatto soffrire tanta gente palermitana. Ma adesso chi sia veramente tutti lo stanno

  • 30 ottobre 2015 08:31

    sperando che la ricevente abbia la dignità di porgere pubbliche scuse
    al popolo siciliano

  • 30 ottobre 2015 09:29

    Bella…. Esprime il pensiero dei siciliani onesti. La cosa che mi addolora e’ che,da sempre,giorno dopo giorno,anno dopo anno,la casta che esercita il potere in modo meschino,violentando la nostra anima. Un po’ di casino e scruscio al momento….. ed il nulla ripiomba sulle spalle di chi vuole e chiede giustizia.

  • 30 ottobre 2015 10:24

    Quando la confisca dell’immobile nel quale avevo “tentato” di acquistare un appartamento è stato acquisito dallo Stato, mi sono sentita garantita che tutto si sarebbe risolto al meglio. Non avevo messo in conto che lo Stato avrebbe avuto il volto di Silvana Saguto. Parlo degli anni 90! Quindi la sua malversazione era ben nota da oltre 20 anni! e faceva paura a “certi” avvocati che, o perché invischiati nei suoi loschi affari o perché intimiditi dal suo potere, rimettevano il mandato ai loro sfortunati clienti testualmente: “mi spiace ma mi trovo davanti un muro di gomma”. Pare che gli unici a non sapere fossero la commissione antimafia e quello Stato che avrebbe dovuto garantire i cittadini vittime incolpevoli dei suoi soprusi e della sua ingordigia

  • 30 ottobre 2015 10:44

    E cappellano?? È ancora al suo posto?

  • 30 ottobre 2015 11:07

    Sarà gente con le palle, ma per ascoltare e prendere appunti sono sufficienti un apparato tecnologico e l’autorizzazione del magistrato. E forse non ci vogliono le palle per pubblicare, fior da fiore, quel che viene detto nelle intercettazioni telefoniche, anche in quelle di nessun rilievo penale, vista la facilità con cui vengono “liberate”. Servono ad incrementare vendite di giornali e accessi a piattaforme internet e, qui l’autrice ha ragione, sono dirette a quelli che non vedono l’ora di leggere le trascrizioni delle parole al vetriolo e indignarsi. Sostanzialmente poca cosa. A meno che qualcuno non voglia trasferire i processi su internet e, se “mi piace”, condannare.
    Al di là di tutto ciò colpisce l’assenza di una qualunque discussione su “comu potti essiri?” trattandosi di assegnazioni pubbliche, documentate e documentabili. Fatte sotto gli occhi di tutti. Temo che in materia le norme di legge facciano acqua e sarà dura per una condanna penale.

  • 30 ottobre 2015 11:58

    Mi dovete scusare, ma l’estensore di quest’articolo che fa tutto il morigerato censore arrogandosi che lui con altri , possono ” scagliare la prima pietra” in quanto puri & casti, ricoprono incarichi che all’origine necessitarono di valide RACCOMANDAZIONI per superare i concorso ……………della serie u chiù puliti iavi a rugna. Discorso a parte i cosiddetti quelli con le palle, ne conosciamo usi e abusi.

  • 30 ottobre 2015 13:19

    un grazie di cuore a questa Donna esemplare che ha avuto il fegato di scrivere quello che tutti i Siciliani e gli italini onesti pensano NON SI PUò piu tollerare una offesa come questa per le perso ne che hanno perso qualcosa di grande della loro vita

  • 30 ottobre 2015 14:56

    Affascinante la lettera per la precisione di come colpisce l’illegalità al cuore . di onesti per nostra fortuna ce ne sono ancora ,e radicati bene nei valori che la nostra culla ci ha innestati a nostra insaputa ,e come un vecchio detto ci insegna arriveremo a “Strata ca spunta”

  • 30 ottobre 2015 18:14

    Il dramma di tutto il Sud d’Italia e in particolare dei siciliani è proprio questo: la maggioranza siamo onesti leali e gran lavoratori, ma il giogo millenario delle dominazioni ci hanno resi timorosi, rendendoci eternamente deboli e pavidi. Non troviamo mai la forza di schierarci con energia e determinazione contro gli arroganti, prepotenti, violenti, siano essi mafiosi che politici, aristocratici che ecclesiastici!!! Coloro che l’hanno fatto fino ad oggi sono stati tutti ammazzati da costoro prima e dal popolo tutto dopo la morte! Come???? Un esempio pet tutti: “Alle cinque vittime di Capaci sono state erette due stele con solo i loro nomi e cognomi. Senza alcun riferimento tipo, AMMAZZATI DALLA MAFIA , una in direzione aeroporto di Falcone/Borsellino dietro il guardrail, inaccessibile, l’altra in direzione Palermo con una piccola piazzuola di sosta senza corsia di decelerazione e di accelerazione!!!!”. Quelle volte che mi fermo per onorarli vengo insultato dagli automobilisti (credo proprio palermitani e siciliani) e rischio anchr di essere travolto quando riparto!

  • 30 ottobre 2015 20:45

    Poveri illusi!non conoscete i poteri di questo nuovo modello di mafia!!!

  • 31 ottobre 2015 08:32

    Grazie a tutti Voi commentatori, per aver espletato tutto e di più su questa “signora” avete detto tutto voi, non ho nessun altro aggettivo negativo da affibbiare (a questa).Ho quasi 60 anni e di lacrime, me ne ha fatte versare tantissime, togliendomi prima il lavoro, poi la dignità……..dicendo che IO e Altri miei colleghi di lavoro avevamo affinità mafiose, ma con fedine penali NULLE. Non nego, che ancora pensandoci, qualche lacrima scende, ma di felicità, per quello che è venuto a galla. GRAZIE A TUTTI

  • 31 ottobre 2015 09:26

    parole vere…il mio commento è fatto di lacrime e rabbia…

  • 31 ottobre 2015 09:48

    Scusate ma io sono stanco mentre no i facciamo salti mortali per mettere pranzo e cena insieme ogni giorno si sente parlare di questo giudice ma forse non abbiamo capito che la legge non e uguale per tutti trattate la.come i mafiosi sequestratelle tutto metterla in.galera e datele il 41 bis tanto non ce molta differenza

  • 31 ottobre 2015 21:41

    Ecco le persone che mi rappresentano e che con orgoglio e dignità dimostrano al mondo che la sicilia e’fatta soprattutto di questa gente. Complimenti e forza sempre, non dobbiamo mollare.
    PS: alla destinataria della lettera non rivolgo neanche un pensiero, lo infangherebbe…….!

  • 30 ottobre 2016 09:16

    Un uomo che sa piangere rivela sentimenti veri e puliti . Chi critica le situazioni spirituali e le emozioni , è figlio del cinismo e della cattiveria . Io sto con Manfredi Borsellino

  • 30 ottobre 2016 10:43

    Brava !!!!

  • 30 ottobre 2016 14:19

    Bellissima lettera, non credo la Saguto la capira’.
    Chi e’ pervasa da incivilta’, dall’ opportunismo come lei anche se legge e rilegge, non recepisce il contenuto di questa lettera ma per fortuna, non siamo tutti come lei e non anche se qualche volta ci scende la lacrima, perche’ viviamo la vita col cuore, intensamente abbiamo ” piu’ palle” di lei che si e’ creduta potente ma si nascondeva da codarda dietro la sua posizione. Dovrebbe vergognarsi..e capire che e’ solo una piccola, insignificante inutilita’ sulla terra.

  • 30 ottobre 2016 15:57

    Ma poi cara ad una “personaccia” come quella! Disgustosa già allo sguardo! Però di questa vicenda più di una cosa non mi convince: ma proprio nessuno degli altri magistrati non aveva mai avuto nessun sentore di quella porcheria? E quanti sono i baluardi della legalità e della giustizia ad avere banchettato sulle carni di migliaia di lavoratori e relative famiglie?

  • 30 ottobre 2016 17:43

    Infatti, chissa’ quanti avvocati avvocaticchi e magistrati……sara’ il capro espiatorio di molti pseudi baluardi della Giustizia!

  • 30 ottobre 2016 22:58

    Solo gli uomini con le palle sono capaci a non trattenere le lacrime !!

  • 31 ottobre 2016 07:03

    Gli hanno tolto solo un quinto dello stipendio, perché non la fanno morire di fame.

  • 31 ottobre 2016 17:18

    Se non lr mandi una cassa di frutta e un bigliettino, il magistrato saguto silvana non la leggerà mai

  • 01 novembre 2016 18:14

    Fortunatamente ancora siciliani Onesti esistono!!!

  • 01 novembre 2016 21:18

    Una domanda:ma cosa ne sappiamo di quello che pensava Manfredi Borsellino?Queste cose le ha dichiarate lui?

Lascia un commento