i fatti dopo il ragionamento

Palermo, auguri a te (e a noi)

di

I due rigori negati ai rosa non cancellano la brutta prestazione contro la Samp. Sconfitta meritata. Basteranno le feste per ritrovare almeno la grinta? Vazquez 1 | Blog diPalermo.it

Il Palermo perde ma c’erano due rigori e mezzo. Questo ci teniamo a dirlo subito. Frosinone, Genoa e Carpi hanno perso e, stavolta più che mai, vediamo il bicchiere mezzo pieno anche perché, a questo punto, possiamo anche riempirlo tutto di gin tonic e mandarlo giù perché il voto alla Santuzza fatto prima della partita con il Frosinone si è esaurito.

Vi diciamo la verità, dopo un primo tempo positivo ci eravamo anche preoccupati di dovere trascorrere tutte le vacanze natalizie in astinenza alcolica e senza potere brindare. I rosa ci hanno tolto da ogni imbarazzo giocando un secondo tempo indecoroso. Ancora una volta non ci spieghiamo perché questa squadra non riesca a giocare tutti i novanta minuti allo stesso modo. Succedeva con Iachini e continua con Ballardini. Ci pare che quest’anno più che il Palermo conviene guardare le altre pretendenti alla salvezza che con le loro prestazioni peggiori di quelle dei rosa ci tengono a galla. Speriamo continui.

Sulla partita abbiamo poco da aggiungere e non ci sembra ci siano dubbi sulla necessità di almeno tre acquisti “veri” a gennaio evitando le solite sorprese da Patatine Pai o ovetto Kinder con calciatori impegnati in giocate eccezionali solo su Youtube.

Il momento non è dei migliori ma questo non ci impedisce di approfittare dell’occasione, seppure funesta, di augurare ai nostri 12,5 lettori (non pensiamo di averne più della metà di quelli di Alessandro Manzoni) un sereno Natale e soprattutto un 2016 pieno di vittorie perché il 2015 non ha certamente brillato in tal senso. Purtroppo per voi la nostra presenza su questo sito è garantita anche per l’anno a venire. Auguri!

LE PAGELLE

Sorrentino – 5,5 nel primo tempo salva il risultato con una grande parata. Nel secondo esce malamente su Ivan e condanna la squadra. Giano bifronte.

Struna – 5 gli tocca marcare Cassano che, non a caso, gioca la migliore partita degli ultimi tre anni. Dal suo lato si passa come al casello quando hai il telepass e gli altri sono in coda con le monete in mano. Senza speranza

Goldaniga – 5 in difesa gioca bene come sempre però sbaglia l’appoggio che consente alla Sampdoria di andare in vantaggio. Ingenuo.

Gonzalez – 5,5 ha il piglio dei giorni migliori, ma non basta. Mezzo voto in meno per l’ammonizione per fallo di mano all’89’ che noi maligni sospettiamo gli consenta di allungare le sue vacanze in Costa Rica. Furbetto.

Lazaar – 6 gioca bene in fase offensiva ed è attento in difesa. Continua a crossare anche le zolle del campo senza alcun criterio. In crescendo.

Hjliemark – 5,5 non incide mai sul gioco anche se corre il doppio dei compagni di reparto. Maratoneta.

Jajalo – 5,5 con la palla al piede è più spaesato di un turista appena sbarcato al porto di Palermo. Mediocre

Chochev – 4 dorme. Nessuno lo sveglia e lui sogna di essere un campione. Noi non capiamo perché cambiano gli allenatori, cambiano le stagioni, cambiano i governi (tranne che in Italia) ma lui è sempre in campo sin dal primo minuto. Doroteo.

Vazquez – 6 gioca tanti palloni saltando gli avversari come birilli. Alcuni suoi passaggi meriterebbero miglior sorte. Difende pure con abnegazione. Giocoliere.

Trajkovski – 4,5 gioca una delle partite peggiori della stagione. A pochi minuti dalla fine spreca un’occasione che ci avrebbe permesso almeno di sperare per altri dieci minuti. Anonimo.

Gilardino – 5,5 per noi subisce almeno due rigori. Non gli difetta la grinta ma servono i suoi gol. Disperso.

Quaison – 5 nessuno capisce qual è il suo ruolo. Neanche lui. Confuso.

Djurdjevic – 5,5 incolpevole.

Rispoli – s.v.

Ballardini – 5,5 cambia solo Gilardino rispetto alla partita con il Frosinone ma alcuni giocatori non premiano la sua scelta. La squadra è cattiva come un gattino appena nato nonostante i suoi pugni sbandierati in diretta tv. Speriamo riesca a trasmettere un po’ di grinta. Buone feste.


[ Immagine: Copyright © Tullio Puglia - Policy]

2 commenti

Lascia il tuo commento
  • 21 dicembre 2015 12:46

    Aggiungerei che Vazquez va tutelato. Ieri è stato massacrato più volte senza che l’arbitro intervenisse a nostro favore. Prima una sua incursione con un avversario attaccato “materialemente” al corpo che strisciava e l’arbito ha poi dato il vantaggio “dimenticandosi” di uscire il giallo ad azione finita.
    Sempre nel primo tempo un bel sandwich senza complimenti al limite dell’aria non segnalato, come nel secondo uno più “energico” con questo addirittura invertito a favore dei doriani. (Da piccolo mi han sempre detto che 2 contro 1 è fallo per chi è in inferiorità).
    Nulla toglie che questa squadra ha fatto poca cosa e più gli episodi gli si fischiano contro, più si deprime.
    Viviano vomitevole per le sue esternazioni gioiose ai gol (soprattutto il 2°).
    Cassano ha sempre un conto in sospeso col Palermo.
    La Sampdoria continua ad aumentare il suo debito nei nostri confronti.

  • 21 dicembre 2015 13:19

    L’arbitro di ieri è stato scarso, anzi iperscarso. A onor del vero ci sono state alcune sviste a nostro vantaggio e forse sullo 0-0 una trattenuta in area di Laazaar su Ivan, ma il saldo resta a nostro vantaggio. Per il resto non possiamo che continuare a dire le stesse cose.
    Viviano? basta guardarlo in faccia e gli si legge l’intelligenza che gli traspare

Lascia un commento