i fatti dopo il ragionamento

Il tuo dio non è il mio

di

Romeo | Blog diPalermo.it

Io non credo nel tuo dio, venerabile ex arcivescovo di Palermo, non credo nel tuo dio omertoso, non credo nel tuo dio che protegge e nasconde agli sbirri i preti che abusano dei bambini, li toccano, si fanno toccare, io non credo nel dio che ti ha lasciato vestire una casacca e ti ha mandato a rappresentare la chiesa nella mia città, che è la stessa città – ed è soprattutto questo che fa del tuo dio un dio imperdonabile – del dio di padre Puglisi, un altro dio, un dio che quando ci credo, e non sempre ci credo, e mi dispiace, è mio fratello. Spero che rileggendo le tue parole tu possa provare la stessa vergogna che ho provato io per te. Il tuo dio, Romeo, non è e non sarà mai il mio dio.

9 commenti

Lascia il tuo commento
  • 05 febbraio 2016 14:37

    Sottoscrivo.
    Io non ho alcun Dio, ma se mai un giorno dovessi averne uno, non vorrei lo stesso Dio di romeo.

  • 05 febbraio 2016 15:21

    Roba forte

  • 05 febbraio 2016 17:31

    Per i pochissimi come Puglisi, i tantissimi come Romeo: questa sembra diventata la chiesa.

  • 05 febbraio 2016 18:24

    Omerta’ caro Romeo. Uguale…..

  • 05 febbraio 2016 18:59

    puoi credere o non credere amio caro ma purtroppo il meraviglioso Creatore e’ sempre e comunque parte lesa rispetto alle questioni della chiesa degli uomini e delle religioni in genere

  • 06 febbraio 2016 09:04

    Il Dio e’ solo uno, e lo e’ per tutti. Sia per coloro che sostengono di non averne e sia per chi predica la sua parola.

  • 06 febbraio 2016 17:50

    Dio esiste perché è il creatore dell’universo di tutto ciò che riusciamo a vedere e non.Pertanto il male non gli appartiene.Siamo gli uomini che ci creiamo i nostri dei minori per affermare sugli altri il nostro potere.Pertanto,ritengo che bisogna credere ed operare nel rispetto di regole che non offendano gli uomini e il creato.

  • 07 febbraio 2016 21:42

    caro romeo, cari prelati cari sacerdoti omosessuali e pedofili ,non prendete più in giro il nostro Dio…lui è misericordia ma è anche giustizia,,,,

  • 16 febbraio 2016 13:34

    Ma fatti i cavoli tuoi. Chi ti senti per giudicare. Dedicato ad un massaro… di cognome e di fatto

Lascia un commento