i fatti dopo il ragionamento

La mia Mondello-Dakar

di

La pulizia straordinaria alla Favorita e noi, poveri sudditi, intrappolati senza speranza dentro le nostre macchinine. Per non dimenticare di essere prigionieri di un'amministrazione folle, incompetente e senza rispetto Orlando Guida | Blog diPalermo.it

Siamo davvero alla frutta e con la Favorita mai che ci azzecchiate una volta che sia una. Non che con il resto vada meglio, ma la Favorita per voi è proprio un punto oscuro. Da ieri pare sia scattata l’ennesima pulizia straordinaria dei viali. Il tutto preceduto ovviamente da una bella conferenza stampa di presentazione del mega-evento, in cui sindaco e assessore parlavano con tutti i bla bla bla messi al loro posto.

La verità è che ci avete rotto. Ve la dico così: ci avete rotto. Voi scherzate con la pazienza, il lavoro, il tempo, il denaro della gente. Programmate interventi di questo tipo per decine di giorni, a partire dalle otto di mattina, orario di punta. Follia. Follia perché non programmate una mobilità alternativa, follia perché non prevedete percorsi alternativi che colleghino Mondello, e tutta questa parte della città, a Palermo.

Voi avete perso il lume della ragione. Sono stata in mezzo al traffico della Favorita per 50 minuti, oltre ad altri 40 minuti non appena fuori; questo perché tutte le strade di collegamento erano completamente bloccate. Voi continuate a fare i conti senza l’oste, e l’oste siamo noi cittadini che dobbiamo continuare a subire scelte assurde, scriteriate, fatte senza alcuna cura, senza logica e strategia.

Io vorrei vedervi quando vi sedete attorno al tavolo, tecnici e amministratori, per la stesura di un progetto come questo; vorrei assistere a una di queste riunioni programmatiche e vedere quali sono le menti pensanti e quali tematiche affrontate per poi arrivare a un risultato disastroso come questo, perché davvero non riesco a capacitarmi di tanta incapacità. O strafottenza. O forse entrambe. Chilometri e chilometri di auto in fila, bloccate, con una concentrazione di smog assurda e gente esasperata. E tutto senza un cartello che dia indicazioni di alcun tipo, senza un vigile urbano. Allo sbando. Come questa città infelice e disgraziata.

E per favore non venite a raccontarci la storia che se usassimo i mezzi pubblici questo non succederebbe. Non continuate a insultare la nostra intelligenza. Quello che sta succedendo in questa parte della città ha dell’incredibile. Pensate forse che un 106 o un 645 potrebbero risolvere il problema della mobilità e dello spostamento delle migliaia di persone che vivono qui? Voi non conoscete il territorio, siete ignoranti. Ignoranti e irrispettosi. Per questo ci avete rotto. Via, sciò, aria.


[ Immagine: fotomontaggio originale di diPalermo - Policy]

14 commenti

Lascia il tuo commento
  • 02 marzo 2016 08:50

    Completamente d’accordo! Non oso immaginare gli alati discorsi di dirigenti e assessori (uno in particolare, quello GIUSTO) capaci di creare e replicare questo caos.

  • 02 marzo 2016 09:16

    Orlando vuole ricandidarsi a Sindaco, o peggio ancora a Presidente della regione? Basta abbia l’ intelligenza di mettersi da parte, insieme a tutti i suoi assessori fenomeno. Basta con i loro proclami e le loro comparsate, la città’ ha bisogno di efficienza e programmazione seria nell’affrontare la miriade di problemi.

  • 02 marzo 2016 09:35

    Bellissimo articolo !

  • 02 marzo 2016 09:45

    Condivido assolutamente tutto…e aggiungo che le mirabolanti menti “pensanti” sono ignoranti perché sconoscono le peripezie che un misero cittadino deve affrontare ogni giorno per destreggiarsi tra le genialiate che ci propinano. Semplicemente non lo sanno perché vanno in giro con auto (e ovviamente non con i mezzi pubblici che tanto caldeggiano), che possono andare OVUNQUE! Loro non hanno isole pedonali, ZTL, corsie preferenziali, sensi unici, parcheggi (che quando ci sono solo SOLO a pagamento alla modica cifra di 1€/ora). Loro usano le auto comunali anche per accompagnare i figli a scuola e se ne fregano di tutto e tutti!

  • 02 marzo 2016 10:17

    I soliti palermitani…se si non si fanno le cose ci si lamenta, se si fanno ci si lamenta…

  • 02 marzo 2016 10:19

    Ma come darti torto.
    Ma un’amministrazione che “programma” una scarificazione e una stesura asfalto zona tribunale alle 8 del mattino ti pare logico?

  • 02 marzo 2016 10:51

    infatti l’errore sta nel non capire che ormai la favorita è una arteria fondamentale. non si può chiudere senza istituire servizi ( non percorsi!!!) ALTERNATIVI: tipo autobus e tram!! Altrimenti è come dire che chiudiamo via Libertà semplicemente dicendo “tanto c’è via Sciuti e via Sampolo….ci sarebbe il caos, che avvelenerebbe tutti di smog!!!

  • 02 marzo 2016 14:43

    Immagino che Giuseppe che mi ha preceduto, non abbia capito tanto del suddetto articolo…. Possiamo solo essere felici se ‘ queste cose’ le facessero con criterio, e non in orari di punta, senza avvisare nessuno, senza vie alternative e con pochissimi vigili e impreparati per giunta…
    Ttralaltro fra un po è pasqua e il lavoro si dovrà rifare….che poi che senso ha pulire la favorita e tutta la città poltrisce nel degrado…. Orla
    se è così che lo sai fare….

  • 02 marzo 2016 15:11

    Massimo grazie… hai risposto tu per me ?

  • 02 marzo 2016 16:08

    Scusate, io ho letto l’articolo dove c’è scritto che c’è stata una conferenza stampa di presentazione del mega evento…
    Tra l’altro non sarà soltanto di un giorno. Se non erro si parla di un piano di riqualificazione veramente articolato, che sicuramente porterà dei disagi alla circolazione (visto che durerà due settimane) ma poi ne beneficerà tutta la comunità.
    Poi il fatto che ci sia degrado in città non significa che allora non si deve fare niente…mio umile parere.

  • 02 marzo 2016 17:44

    Mi pare incredibile l’incompetenza dell’assessore al traffico Giusto Catania. L’identico disastro era successo l’anno scorso con la chiusura di sabato e di domenica della Favorita. Qualcuno disse abbiamo sbagliato. Errare umanun est, perseverare diabolicum (direi imbecillum). Non hanno ancora capito che la Favorita è il più importante asse viario cittadino. Pensate che accadrebbe se a Roma chiudessero al traffico Villa Borghese.

  • 03 marzo 2016 10:12

    Senza pensare che per Pasqua e pasquetta il palermitano bivaccherà in branco lasciando la favorita come si lascia una prostituta dopo aver consumato un’orgasmo…

  • 05 marzo 2016 08:41

    Non ho parole. “Voi non conoscete il territorio. Via scio’ . Aria.” Sono esterrefatto, imbarazzato. Il pensiero diffuso dei palermitani purtroppo e’ ancora quello di Marta e di chi si lamenta come lei quando qualcosa viene fatto. La favorita sarebbe il fiore all’occhiello di qualsiasi città civile. E soprattutto chiusa. Considerato che e’ un parco. Marta per te la favorita e’ una strada. Buone lamentele per i vigili che prendono le multe, per i controllori che pretendono il pagamento del biglietto dell’autobus, per le isole pedonali, per i lavori della metropolitana.

  • 06 marzo 2016 16:26

    Sig. Antiolo se lei chiude la Favorita come pensa di collegare tutta la zona di Mondello, ovvero quasi tutto il quartiere XXIII al centro: prima di chiudere occorre creare l’alternativa almeno equivalente, non crede? Ma tanto lei usa l’auto blu (io invece sono uno sfortunato utilizzatore del 606-645)

Lascia un commento