i fatti dopo il ragionamento

Breve guida agli effetti del No

di

Dai preti che potranno sposarsi all'abolizione delle morti sul lavoro passando dai selfie a Mondello e dai treni in orario. Ecco come il risultato del referendum spalancherà ai siciliani le porte a una Nuova Era Paradiso | Blog diPalermo.it

La Sicilia, com’era ampiamente prevedibile dalle vostre bacheche Facebook, roccaforte del No.

Ecco, in quindici semplici punti, i primi effetti del plebiscito isolano che ha di fatto cacciato Renzi e spalancato le porte a una Nuova Era.

1. Riprenderete finalmente in mano il vostro futuro. Il problema sarà capire che minchia farvene. Nell’attesa avrete un frullatore in omaggio.

2. Anche i preti potranno sposarsi, a prescindere dall’età.

3. I contratti a termine saranno istantaneamente trasformati in contratti a tempo indeterminato con triplo salto mortale e avvitamento.

4. Saranno abolite le morti sul lavoro.

5. Le parole Governo ladro potranno essere associate al sole, non più alla pioggia.

6. Alla tredicesima e quattordicesima verrà aggiunta direttamente la sedicesima.

7. La piccola Sofia, la ragazza/eroina col meraviglioso cappello che urlava in lacrime contro i carabinieri al Politeama, vedrà finalmente riconosciuti i diritti che Renzi le negava. Compresa la supercazzola prematurata.

8.I selfie a Mondello si potranno fare anche a gennaio e febbraio e i vostri amici milanesi – per legge – avranno un surplus di invidia che dovrà essere manifestata pubblicamente – sempre per legge – attraverso i social, preferibilmente Facebook.

9. I treni partiranno in orario, compresi quelli dalla stazione Notarbartolo.

10. A partire dalla mezzanotte di oggi le banche faranno prestiti a pioggia alle aziende in crisi, l’unico requisito richiesto sarà la simpatia del titolare.

11. Santa Lucia si sdoppierà, garantendo l’abbuffata di arancine anche a febbraio (la data precisa verrà decisa da un referendum).

12. Potrete finalmente realizzare i vostri sogni, compreso quello di inseguire una libellula in un prato.

13. Chi non la pensa come voi potrà essere bollato come fascista, ah già è così, e denunciato all’Ordine Costituito.

14. Al Palermo verrà restituita la coppa Italia del ’79.

15. Vivrete finalmente nel mondo che avete sempre sognato. Per legge.

13 commenti

Lascia il tuo commento
  • 05 dicembre 2016 08:43

    smack

  • 05 dicembre 2016 09:03

    Lampedusa diventerà un’isola della Tunisia (così gli immigrati sbarcheranno direttamente in Africa e avremmo risolto il problema)

  • 05 dicembre 2016 09:30

    E che cosa volevamo aspettarci? Che si votasse sul merito della questione? Ma manco per idea…adesso vivremo una favola…Non si pagheranno più le tasse, il reddito di cittadinanza sarà un diritto anche per quelli ce fanno due o tre lavori in nero, avremo benzina a 50cent e i sevizi pubblici funzioneranno meravigliosamente bene così come la rete stradale.

  • 05 dicembre 2016 09:53

    Geniale……

  • 05 dicembre 2016 11:15

    Molti hanno votato no perchè non sapevano se il sì si scrive con l’accento grave o acuto. Ah, già: era tutto prestampato. Ok. Hanno votato no perché la x sulla destra gli veniva meglio. Come quando firmano.

  • 05 dicembre 2016 11:20

    Che isola di qualunquisti e pecoroni!

  • 05 dicembre 2016 11:37

    E adesso subito alle elezioni. Brunetta, Grillo, Silvio e gli acrobati bulgari. Tutti insieme. E’ periodo di circo.

  • 05 dicembre 2016 13:50

    A me interessa solo il punto 14 e, soprattutto, sapere quale altro referendum bisogna vincere per riavere quella del 74.

  • 05 dicembre 2016 14:03

    intanto far modificare la costituzione da mr. been e soci sarebbe stato un sacrilegio, peccato che il NO non serva pure affinché articoli idioti come questo possano continuare a essere pubblicati.

  • 05 dicembre 2016 15:12

    Rismack. Due notazioni tra serio e faceto: 1) Per la precisione, la Coppa rubata per antonomasia fu quella del 1974. Se ci restituissero anche quella sarebbe meglio; 2) Renzi ha detto che con la vittoria del no saremmo tornati indietro di 30 anni. Ridatemi indietro i miei vent’anni e la mia 600 (che poi era una Fiat 127). E infine, ottimo signor Massaro, come la mettiamo con il conflitto d’interessi che si configura con la doppia Santa Lucia e tutti i suoi annessi e connessi (io burrista convinto come Roberto Puglisi).
    .
    PS) a me la ragazzina con la bombetta sembrava tutt’altro che piangente. Ma in quella foto, siamo in tanti ad aver visto cose diverse.

  • 05 dicembre 2016 15:17

    Articolo insignificante. Si suggerisce di cambiare mestiere; anche perché un altro mestiere, che peraltro fa bene, ce l’ha.
    In compenso non sarà ceduta (ulteriore) sovranità.
    Non ci sarà un Senato ibrido, dai ruoli/non ruoli, che avrebbe creato confusione e perdite di tempo, composto da una parte di nominati, ed altri eletti per scopi e con metodi locali, inadeguati allo scopo.
    Probabilmente usciranno di scena una lunga lista di voltagabbana alcuni dei quali inquisiti o condannati.

  • 05 dicembre 2016 19:24

    Marco, dal rispetto per le opinioni altrui e per l’articolo 21, sono sicuro che lei sia un sostenitore del No.

  • 05 dicembre 2016 21:32

    No Marco, il lavoro che pensi io faccia bene lo faccio anche peggio. Quindi suggerisco di cambiare bar.

Lascia un commento